"Emilia: Live": concerto il
25 giugno per i terremotati

Dagli artisti emiliano-romagnoli arriva il desiderio di aiutare la loro terra colpita dal terremoto e di sostenere le persone che stanno vivendo la paura, i disagi in quelle terre, e che hanno visto crollare case e posti di lavoro. Il 25 giugno al Dall'Ara di Bologna si terrà un concertone il cui ricavato verrà devoluto in toto ai terremotati

Così come nel 2009 per sostenere l'Abruzzo terremotato, anche oggi i grandi della musica hanno deciso di riunirsi per un concerto destinato a raccogliere fondi in favore della popolazione terremotata dell'Emilia.
Attraverso musica, voci, poesia un segno di solidarietà da parte di chi suona e di chi segue e partecipa per coloro che in questo momento vivono una situazione estremamente difficile.
Molti i cantanti emiliano-romagnoli che parteciperanno all'evento e che hanno deciso di aiutare anche in questa maniera la loro terra.

Il concerto si chiamerà "Emilia: Live" e avrà luogo il 25 giugno allo Stadio Dall'Ara di Bologna. L'iniziativa è stata animata dal leader dei Nomadi, Beppe Carletti, che ha raccolto l'appello lanciato su Facebook dal consigliere regionale Marco Barbieri: "Sono molti gli artisti figli di questa terra o che devono qualcosa all'Emilia. Se li conosco, sono anche loro persone che sanno rimboccarsi le maniche".

Il biglietto per l'evento dovrebbe costare tra i 30 ed i 35 euro, per un ricavato previsto tra gli 800 mila euro e 1 milione, che verrà devoluto in toto a favore dei terremotati
.
Il concerto andrà in onda su Rai Uno e tra i partecipanti appaiono i nomi di Francesco Guccini, Laura Pausini, Nek, Samuele Bersani, Modena City Ramblers, Rio, Luca Carboni, Cesare Cremonini, Stadio, Irene Fornaciari. Si attendono le risposte di Ligabue, Vasco Rossi, Zucchero, Gianni Morandi.

"Non ci saranno biglietti omaggio. Che solidarietà sarebbe? Ognuno deve dare qualcosa, noi artisti non prenderemo un euro e anche chi ci accompagna pagherà" sottolinea deciso il leader dei Nomadi: un concerto di beneficenza che così deve essere.
"Poi si deciderà insieme al governatore Vasco Errani come utilizzare quel denaro. - sottolinea Carletti - Non lo faccio per un ritorno di immagine, lo faccio per la mia terra".

E il presidente della Regione Vasco Errani commenta così l'iniziativa: "è un fatto importante e mi fa piacere che, tra i tanti gesti di solidarietà e aiuto alle popolazioni colpite che stiamo registrando in questi giorni, vi sia anche l'impegno di molti artisti emiliano-romagnoli. Si stanno mobilitando per offrire gratis un grande spettacolo".



Redazione/sm