"Eroi senza superpoteri": 1000 volontari da tutta Italia al 15° meeting Anpas

1000 volontari, 100 ambulanze, gare di soccorso giovanili, cinofili, confronti su volontariato, protezione civile e terzo settore: dal 22 al 24 maggio. Tre giorni densi di eventi in Versilia per il 15° meeting Anpas. Presente anche il Capo Dipartimento di Protezione Civile Fabrizio Curcio

Si è chiuso con un'affluenza record di mille volontari provenienti da tutta Italia il 15°meeting nazionale della solidarietà dell'Anpas,  la più grande associazione di volontariato laico d'Italia. 
Anpas è tornata nelle comunità che hanno dato vita alle pubbliche assistenze più antiche d'Italia, fra queste il Comune di Pietrasanta (LU) che ospita la pubblica assistenza più antica d'Italia, la Croce Verde di Pietrasanta, che quest'anno festeggia 150 anni di attività.
Ed è proprio a Pietrasanta che, venerdì 22 maggio, ha avuto inizio il meeting con l'inaugurazione di un campo di Protezione Civile, l'attività con le scuole e la carovana di 100 ambulanze, provenienti da tutta Italia, che ha toccato Querceta, Forte dei Marmi e Viareggio: le quattro pubbliche assistenze centenarie della Versilia.

Sabato 23 è stata la volta delle gare di primo soccorso: giovani (15-26 anni) e giovanissimi (11-14 anni) volontari di otto regioni regioni d'Italia si sono sfidati per decidere la squadra che rappresenterà l'Italia alla prossima edizione del Sami Contest, i campionati europei del soccorso, che si disputerà nel 2016. Ha vinto la Liguria per entrambi le fasce di età.
La quindicesima edizione delle Soccorsiadi di Anpas Toscana è stata vinta dalla zona di Massa Carrara. Nel corso della giornata a Stazzema i cinofili Anpas si sono esercitati in un corso per la ricerca dei dispersi in superficie: una prova fondamentale per conduttori e cani nel caso di emergenza.

Il Capo Dipartimento della Protezione Civile Fabrizio Curcio ha inaugurato tre strutture della colonna mobile nazionale di protezione Civile Anpas (container segreteria, dispensa, distribuzione e preparazione pasti): "A Pietrasanta - ha dichiarato Curcio -  le strade trasudano storia e senso di comunità: nelle parole del presidente della Croce Verde di Pietrasanta ho visto e percepito il legame con il territorio. Percepire a livello nazionale questo senso della comunità vuol dire far parte sistema nazionale di protezione civile. Stiamo facendo un percorso importante insieme: Anpas è presente nelle emergenze, ma anche nella formazione, nella comunicazione al cittadino e la comunicazione dei rischi. Anpas ha avuto l'intelligenza di aprire la campagna #iononrischio ad altre associazioni perché abbiamo capito che questo sistema funziona se è allargato. Ci aspetta un percorso importante e dovremo condividere. Ringrazio anche Anpas per ciò che è stato detto nel percorso di legge delega della Protezione civile. Il volontariato del territorio è il segnale migliore per parlare di solidarietà e comunità e se questo è tangibile è grazie a voi".

"Siamo qui a festeggiare i 150 anni della prima associata che poi ha creato un flusso continuo che continua fino a oggi - ha ricordato Fabrizio Pregliasco, presidente Anpas - Il nostro meeting è un momento importante con i cittadini che vogliono essere parte viva e concreta in uno spirito di presenza nel quotidiano: eroi senza superpoteri. Siamo pronti, insieme al Dipartimento di Protezione civile, non solo per fronteggiare le future emergenze, ma anche per continuare a fare formazione".

  • Guarda qui il video del meeting Anpas:



  • Guarda qui il video delle gare di soccorso dei giovani volontari Anpas: