Etna: la Protezione Civile dichiara lo stato di "allerta gialla"

In una nota diffusa poco fa, il Dipartimento della Protezione Civile rende noto di aver disposto questa mattina per l'Etna, sulla base dei parametri registrati nelle ultime 36 ore, il passaggio allo "stato di allerta gialla" che indica uno stato di potenziale disequilibrio

"In considerazione delle comunicazioni ricevute dai centri di competenza scientifica - Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia-Osservatorio Etneo e Università di Firenze-Dipartimento di scienze della terra - rispetto a valori anomali rilevati nell'ambito dell'attività di monitoraggio dell'Etna, il Capo Dipartimento della Protezione Civile, Fabrizio Curcio, ha disposto stamane il passaggio allo stato di allerta gialla.
L'allerta gialla indica uno "stato di potenziale disequilibrio" del vulcano, in considerazione dell'andamento dei parametri registrati nelle ultime 36 ore.
Il passaggio all'allerta gialla, determinato in stretto raccordo con la struttura di protezione civile della Regione Siciliana, prevede un'intensificazione delle attività di vigilanza e monitoraggio da parte dei centri di competenza scientifica. Sulla base dei dati di monitoraggio condivisi, il Dipartimento Regionale di Protezione Civile garantisce un'attività mirata di valutazione dei potenziali scenari di impatto locale e l'allertamento, in coordinamento con la Prefettura di Catania, del territorio e dei Sindaci dei comuni interessati, ai fini dell'adozione di eventuali misure operative volte a fronteggiare fenomeni previsti o in atto".
E' quanto comunica il
Dipartimento della Protezione Civile in una nota diramata poco fa.

red/pc
(fonte: DPC)