Foto: UNISDR (pagina Facebook)

Firenze, a 50 anni dall'alluvione un forum internazionale sulla protezione civile

Due giorni d’incontri e approfondimenti sui temi legati al territorio e all’ambiente. A Firenze, mezzo secolo dopo l’alluvione, si parlerà di riduzione del rischio, cambiamenti climatici e sviluppo sostenibile. Presenti, tra gli altri, Robert Glasser, Claudio De Vincenti e Ségolène Royal. Moderatore d’eccezione: Fabrizio Curcio, Capo dipartimento della Protezione civile

Nell'anno del cinquantennale dell'alluvione del 1966, il Comune di Firenze ospiterà un Forum di protezione civile che riunirà ministri, sindaci ed esperti rappresentanti di realtà istituzionali, non governative o private per un confronto - organizzato in collaborazione con l'ufficio delle Nazioni Unite per la Riduzione del Rischio (UNISDR) - sull'implementazione della strategia di riduzione del rischio e resilienza a livello locale in caso di disastri naturali.
I lavori della due giorni saranno aperti giovedì 16 (ore 9) dal saluto del sindaco di Firenze, Dario Nardella, e dagli interventi del rappresentante speciale del Segretario Generale delle Nazioni Unite per la riduzione del rischio da disastri, Robert Glasser, del Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Claudio De Vincenti, e di Ségolène Royal, Presidente del vertice di Parigi COP21 e Ministro dell'Ambiente francese. A moderare la sessione d'apertura sarà il Capo Dipartimento della Protezione Civile, Fabrizio Curcio.
Alle ore 10 è prevista una conferenza stampa in cui saranno illustrati ai media i temi e gli obiettivi del Forum, i cui lavori proseguiranno poi fino al pomeriggio del 17 giugno. Il Forum mette la riduzione del rischio al centro dell'agenda globale in tema di cambiamenti climatici e sviluppo sostenibile, promuovendo un'implementazione coerente a livello locale degli impegni assunti nel 2015, in particolare la Strategia per la riduzione del rischio da disastri naturali di Sendai (2015-2030), gli obiettivi di sviluppo sostenibile e l'accordo di Parigi sul cambiamento climatico.

red/gt