(Fonte foto: Città di Firenze)

Firenze città leader contro la crisi climatica

Il capoluogo toscano è entrato nella classifica stilata ogni anno dalla Carbon Disclosure Project

Una "foresta" di 20 mila nuovi alberi entro il 2023, il completamento della rete tramviaria, un nuovo piano per il riciclo dei rifiuti che faccia arrivare la raccolta differenziata al 70% in pochi anni, ma anche le app sulla infomobilità, il car e bike sharing, la mobilità elettrica, i progetti di efficientamento energetico alle Piagge e il piano Rinasce Firenze. Grazie a questi progetti Firenze, unica città in Italia con Torino, è stata inserita per la prima volta nella prestigiosa classifica delle 88 città leader nelle azioni contro i cambiamenti climatici stilata ogni anno dalla CDP.

La CDP (Carbon Disclosure Project) è un’organizzazione non profit internazionale che fornisce a imprese, autorità locali, governi e investitori un sistema globale di misurazione e rendicontazione ambientale. Da anni aiuta ad affrontare i cambiamenti climatici e nel corso del tempo è diventata negli anni un’autorità del settore, tanto che le sue classifiche e i suoi report sono utilizzate dai principali stakeholders economici mondiali come fonte di prim’ordine per programmare e supportare le azioni a livello ambientale.

Proprio il piano Rinasce Firenze, presentato a primavera scorsa dopo la prima ondata della pandemia e che prospettava possibili soluzioni per uscire dalla crisi sociale ed economica, è tra le azioni che hanno premiato Firenze nella classifica CDP. Tra le altre attività del Comune vengono segnalate anche il piano di forestazione urbana, l’impegno sulla mobilità elettrica (attualmente in città ci sono 200 colonnine di ricarica pubbliche) e lo sharing, l’implementazione del sistema tramviario, i progetti di ‘cappotti’ termici ed energia solare ai condomini Erp alle Piagge.

red/gp

(Fonte: Portale Giovani, Città di Firenze)