Simulatore di volo (fonte foto: Corpo Forestale dello Stato)

Forestale: unico in Europa, simulatore di volo non solo per piloti, ma per tutto il personale di soccorso

Unico nel suo genere in Europa, il simulatore di volo realizzato presso la base elicotteri di Rieti del Corpo forestale, a costo zero per il bilancio dello Stato, innalzerà livelli addestrativi degli equipaggi e, a breve, sarà in grado riprodurre l'ambiente di lavoro di un elicottero medio nelle attività di verricello, HEMS (eliambulanza) e SAR (ricerca e soccorso) e trasporto su piattaforme

E' stato assemblato ed è già in funzione un simulatore di volo per elicottero AB 412 unico nel suo genere in Europa. Il simulatore di volo, dislocato presso la Sede di Rieti del Corpo forestale dello Stato è certificato EASA ed è, attualmente, unico in Europa.
"L'obiettivo  del simulatore - piega il CFS - sarà quello di innalzare i livelli addestrativi degli equipaggi di volo e quindi di sicurezza del volo, con un contestuale abbattimento dei costi di circa il 70% rispetto ai costi da sostenere per l'addestramento con elicottero. L'uso del simulatore di volo sarà offerto per l'impiego anche a tutte le altre forze di polizia ed Amministrazioni pubbliche che hanno in dotazione elicotteri AB 412.

Nei prossimi mesi il simulatore sarà implementato con la realizzazione di un rear cabin canopy che consentirà di riprodurre l'ambiente di lavoro di un elicottero medio nelle attività di verricello, HEMS (eliambulanza) e SAR (ricerca e soccorso) oltre che nel trasporto persone su piattaforme. Si rende pertanto possibile la simulazione delle situazioni di emergenza non solo ai piloti, ma a tutto il personale che opera. Infatti, con l'ausilio di occhiali 3D associati all'ergonomia del cockpit, il sistema consente al personale rear cabin (verricellista, medico, osservatore, tecnico del soccorso) di immergersi in un ambiente altamente rappresentativo e coerente con quello dei piloti, consentendo l'addestramento congiunto dell'equipaggio in varie tipologie di missioni complesse."

"Anche la parte amministrativa, che ha portato al compimento dell'operazione, costituisce una novità assoluta per il Corpo forestale dello Stato - rende noto il Corpo Forestale -. Infatti il progetto è stato realizzato con il metodo del "Partenariato Pubblico Privato- Project Financing" secondo il dettato della normativa in materia di appalti pubblici. Il Project financing è stato validato dall'Unità Tecnica Finanza di Progetto (UTFP) e l'assegnazione del contratto è stata preceduta da gara ad evidenza pubblica. L'utilizzo del metodo del Project Financing ha consentito la realizzazione il simulatore e il centro di addestramento a Rieti per il suo impiego con nessuna spesa a carico del bilancio dello Stato.

red/pc

(fonte: CFS)