fonte Pixabay

Forum Acqua Legambiente: tutela, riuso e zero sprechi

Si svolgerà a Roma giovedì 3 ottobre, l'incontro di Legambiente che mette al centro la necessità di trovare nuovi modi di gestire la risorsa idrica in Italia

Alla luce della crisi climatica in atto è sempre più necessario un nuovo approccio gestionale che punti a ridurre i prelievi e i carichi inquinanti e che coinvolga e responsabilizzi i diversi attori in gioco. E proprio di tutela, zero sprechi e riuso parla il Forum Acqua in programma il prossimo 3 ottobre a Roma. Una giornata di incontro e dibattito, organizzata con il supporto del main partner Utilitalia, dei partner Ecomondo e Celligroup e il patrocinio del Ministero dell’Ambiente e della tutela del territorio e del mare, della Regione Lazio e di Roma Capitale. L’evento rientra nel percorso di avvicinamento al XI Congresso Nazionale di Legambiente. La giornata di incontro e dibattito attraverso focus affronterà il tema da tre punti di vista differenti.

TUTELA - I temi al centro della sessione saranno la riqualificazione degli ecosistemi acquatici, il sistema dei controlli, il Water Safety Plan (WSP), la ricerca e lo sviluppo di sistemi innovativi di depurazione, la ricerca e l'innovazione secondo i principi dell’economia circolare.

ZERO SPRECHIAgricoltura, usi industriali e civili sono al centro di questa sessione dove si affronteranno i temi della riconversione del sistema di irrigazione, la revisione del sistema di tariffazione degli usi o gli investimenti e gli interventi nel settore civile sulla rete di distribuzione.

RIUSO – Per ridurre i prelievi di acqua e gli scarichi nei corpi idrici, occorre praticare seriamente il riutilizzo delle acque reflue depurate nell’industria, in agricoltura e nell’ambito civile. È necessario investire in tecnologie e impianti innovativi ed efficaci mentre nelle città bisogna attuare una migliore gestione delle acque meteoriche.

Il Forum Acqua si svolgerà a Roma il 3 ottobre, presso il Centro Congressi Rospigliosi, in via XXIV maggio 43, dalle ore 9:00 alle ore 14:00.
Per informazioni ed iscrizioni: scrivere a scientifico@legambiente.it entro il 2 ottobre.

Scarica il programma 

Red/cb
(Fonte: Legambiente)