Forum Ambiente Liguria,
a Genova il 6/7 giugno

La seconda giornata dedicata al tema "Allertiamoci: verso una protezione civile partecipata"

Si terrà il 6 e 7 giugno, a Genova, nella sede del Centro Congressi del Porto Antico (Magazzini del Cotone), il Forum regionale dell'Ambiente, che quest'anno sarà in parte dedicato alla protezione civile. La seconda giornata prevede infatti una sessione di lavori intitolati "Allertiamoci: verso una protezione civile partecipata" che vedrà al centro della discussione temi molto attuali quali la partecipazione dei cittadini alla pianificazione degli interventi di protezione civile e una più efficace comunicazione delle situazioni di rischio.

La giornata - qui il programma completo - si aprirà al mattino con tre tavole rotonde cui parteciperanno esponenti di Regione Liguria, Dipartimento di Protezione Civile Nazionale, Arpal, Fondazione CIMA, rappresentanti dei Comuni e delle Istituzioni liguri, giornalisti ed esperti, mentre nel pomeriggio si terranno quattro tavoli paralleli sul tema "La previsione e la gestione degli eventi alluvionali: cosa sappiamo, come comunichiamo, cosa viene compreso". Il primo sarà dedicato alla cultura del rischio meteoidrologico, il secondo alla responsabilità e ruoli di istituzioni e cittadini, il terzo alla comunicazione in emergenza, mentre il quarto sarà dedicato alle previsioni del tempo.

Il 6 giugno, prima giornata del Forum, vedrà invece affrontare il tema delle politiche regionali in materia di tutela ambientale e sviluppo sostenibile. La Regione presenterà strategie e azioni per confrontarsi su di esse con Enti pubblici, operatori socio-economici e cittadini. In particolare sarà analizzato l'aspetto relativo alla programmazione futura dei fondi europei per l'Ambiente: esponenti delle Direzioni generali della Commissione, della Regione e del Ministero dell'Ambiente saranno invitati a presentare gli orientamenti della programmazione 2014-2020 dei fondi sia strutturali che diretti (come Life+ e Cip) per la tutela e valorizzazione dell'ambiente e della natura. Maggiori informazioni e il modulo per iscriversi sono disponibili sul sito www.ambienteliguria.it

Red - ev