Fonte foto: bernina-express.com

Frana a Brusio: chiusa una
tratta del Bernina Express

30mila metri cubi tra rocce e detriti si sono staccati da un versante della montagna a Brusio, paesino lungo la linea ferroviaria del trenino rosso Bernina Express tra Tirano e Poschiavo, tratta chiusa per motivi di sicurezza e per i lavori che andranno eseguiti sulla ferrovia

Il trenino rosso del Bernina, che corre sulla linea ferroviaria patrimonio dell'Unesco che collega Tirano (in provincia di Sondrio) a St. Mortiz (in Svizzera), non effettuerà corse per almeno un mese a causa di una frana staccatasi martedì scorso a Brusio.

La tratta chiusa è quella che collega Tirano a Poschiavo in Svizzera: dalla montagna si sono staccati trentamila metri cubi di roccia che sono caduti a ridosso delle rotaie.Rocce e detriti si sono ammassati presso il muro protettivo e dovranno essere asportati completamente per poter ripristinare la linea ferroviaria. Alcuni massi sono precipitati direttamente sulla ferrovia danneggiando la linea di contatto e i binari. Prima di effettuare i lavori di ripristino della ferrovia, le autorità dovranno però mettere in sicurezza il versante della montagna franato.

La frana non rappresenta fortunatamente una minaccia per le case e per la strada cantonale.

Una brutta notizia dunque per i turisti del Bernina Express, che dovranno accontentarsi di arrivare a Poschiavo in bus, rinunciando alla spettacolarità dei paesaggi visibili col treno, anche se da Poschiavo a St. Moritz potranno poi sedersi sul trenino rosso e ammirare il paesaggio montano fin su al ghiacciaio.


Redazione/sm