Freddo e maltempo sull'Italia: morto un uomo in Calabria

Ancora freddo e maltempo sull'Italia. Ieri un uomo ha perso la vita in provincia di Reggio Calabria. Per domani si attende un peggioramento: intense precipitazioni al sud e nevicate al nord

Il maltempo e l'aria fredda non abbandonano la nostra Penisola, imperversando in particolare al centro e al sud Italia. Una persona ha perso la vita ieri a causa del freddo in Calabria, si tratta di Man Addia, un uomo immigrato di 31 anni, deceduto a causa del freddo a San Ferdinando, in provincia di Reggio Calabria. Addia era arrivato a San Ferdinando per lavorare come raccoglitore di agrumi, non aveva trovato posto nella tendopoli si era adattato a dormire in auto. La Procura della Repubblica di Palmi ha aperto un'inchiesta per accertare eventuali responsabilità da parte del personale del 118, giunto sul posto, secondo il racconto degli amici di Addia, un'ora dopo la telefonata alla centrale operativa. La prima vittima del gelo, invece, è stato un clochard morto a Napoli nella notte tra martedì 26 e mercoledì 27 novembre.

Le previsioni meteo per la giornata di domani attendono in Calabria e in tutto il centro sud un generale aumento delle temperature, ma precipitazioni con accumuli elevati lungo la fascia ionica della Basilicata, nella parte centro meridionale della Puglia e in Calabria. Anche la Sicilia attende condizioni meteorologiche avverse con preallarme per rischio idrogeologico.

Le temperature invece scenderanno al nord dove domani tornerà la neve fino in pianura, con quantitativi cumulati da deboli a moderati, specie su Piemonte ed entroterra ligure.
Per la giornata odierna in Veneto persiste pericolo di valanghe in generale "moderato". In Lombardia si prevede neve domani sulla Pianura Occidentale, sull'Oltrepò Pavese e sul Garda e Valcamonica. In tutto il centro-sud piemontese è stato di attenzione per neve e freddo, stessa situazione anche in Liguria. Valle d'Aosta e Trentino Alto Adige invece saranno interessate da deboli nevicate.


Redazione/sm