"Fuocoammare", il film su migranti e Lampedusa, candidato italiano agli #Oscar2017

E' "Fuocoammare" di Gianfranco Rosi il film italiano candidato agli Oscar (Los Angeles, 26 febbraio 2017), come miglior film in lingua non inglese. "Una decisione importante e un film importante - commenta il delegato Anci all'Immigrazione - che valorizzano la posizione del nostro Paese impegnato nell'accoglienza quotidiana a chi fugge da guerre e violenze"

Si chiama Fuocoammare, il film proposto per l'Italia della Commissione di selezione dell'Anica, riunitasi oggi, per le nomination all'Oscar come miglior film in lingua non inglese: si tratta di un film documentario di Gianfranco Rosi che parla della vita dei lampedusani, dell'emergenza sbarchi e della tragedia dei naufragi di migranti.
Fuocoammare ha già vinto l'Orso d'oro al festival di Berlino, è stato presentato a Bruxelles al Parlamento europeo ee è previsto uscire nelle sale di ben 70 Paesi. Il fllm è anche stato iscritto dai produttori nella selezione agli Oscar per il miglior documentario.
Da Parigi, dove sta ricevendo recensioni entusiastiche sul film, Rosi commenta: ''Questa candidatura va oltre il mio film. In questi 8 mesi il film è stato distribuito in più di 60 paesi. E mi sembra sia diventato un film di tutti. In un mondo in cui si continuano a erigere muri e barriere spero che questo film possa seguire le parole di Obama: 'chi costruisce dei muri costruisce una prigione per sé stesso'".

E dopo il tweet del Presidente del Consiglio Matteo Renzi "Un onore per l'Italia essere rappresentata da Fuocoammare", grande soddisfazione è stata espressa anche dal delegato ANCI all'Immigrazione, Matteo Biffoni: "Accogliamo con grande soddisfazione la scelta di Fuocoammare come film italiano candidato ai prossimi Oscar - ha dichiarato Biffoni -. E' una decisione importante, questa, che valorizza la posizione del nostro Paese impegnato nell'accoglienza quotidiana delle persone in fuga da guerre, violenze e violazioni dei diritti umani. Si tratta di un film importante che rende merito al nostro Paese e a quanto stiamo facendo sui territori per garantire un'accoglienza sicura e dignitosa". E prosegue: "In questa direzione va l'impegno dell'ANCI, a sostegno soprattutto dei Comuni e dei sindaci che più da vicino si trovano ad affrontare la questione dell'accoglienza dei migranti attraverso percorsi mirati di integrazione e inclusione sociale, con i progetti di accoglienza dello SPRAR".
"Il tema dell'immigrazione è un fenomeno ormai strutturale, che va affrontato coinvolgendo appieno i Sindaci - ha aggiunto Biffoni -  L'ANCI è impegnata assieme al Ministero dell''Interno nell'applicazione del piano nazionale di ripartizione dei migranti sul territorio, per sostenere i Comuni e garantire un'accoglienza equa e sostenibile sui territori".


red/pc

  • Guarda qui il trailer ufficiale del film "Fuocoammare":