Fusignano solidale: raccolti e donati 1800 euro per il comune terremotato di Caldarola

Una serie di iniziative solidali organizzate a Fusignano, comune del ravennate, hanno permesso di raccogliere circa 1800 euro, che sono stati versati oggi al comune terremotato di Caldarola per il centro sociale "Tante Primavere"

Si è mobilitato tutto il paese di Fusignano (RA) per la raccolta fondi da destinare al comune terremotato di Caldarola (MC): il paese ha dedicato al comune maceratese tutti gli eventi delle festività natalizie 2017 e  ha organizzato un pranzo solidale aperto al pubblico a cui hanno partecipato un centinaio di persone e, graditissimi ospiti, anche una delegazione di circa 30 caldarolesi, guidati dal Sindaco, Luca Maria Giuseppetti.
E questa mattina è stato effettuato questa mattina il bonifico del ricavato delle iniziative: circa 1.800 euro che verranno destinati al  centro sociale per anziani "Tante Primavere", punto strategico e centro d'aggregazione per l'intero paese.

Capofila di tutte le iniziative a favore del Comune di Caldarola, l'
Auser di Fusignano, che ha operato in stretta collaborazione con l'amministrazione comunale e con il sostegno e la partecipazione di tanti componenti del tessuto territoriale: Spi/Cgil Fusignano, Polisportiva rossetta, Donati Graziella, Rete d'Imprese Fusignano e Più, Avis Fusignano, ADS Maianese, Bar Centro e Centro Sociale "Leopoldo Zaffagnini", oltre ovviamente al generoso contributo di tanti privati cittadini.

L'Auser (associazione per l'autogestione dei servizi e la solidarietà) è un'associazione nata nel 1989 su iniziativa del Sindacato dei pensionati (Spi Cgil) e della Cgil; è riconosciuta come Ente Nazionale avente finalità assistenziali ed è iscritta nel registro nazionale delle Associazioni di Promozione Sociale. E' presente su tutto il territorio nazionale con oltre 60.000 volontari. A Fusignano l'Auser opera daL 1995 in numerose iniziative di rilevanza sociale e conta più di 120 volontari.

"Per tutti coloro che hanno partecipato l'esperienza è stata emozionante e gratificante - scrive Auser Fusignano. - In attesa di restituire la visita a Caldarola, probabilmente in primavera, desideriamo ringraziare tutti coloro che hanno reso possibile questa donazione".

red/pc

(fonte: Auser RA)