fonte pixabay

Giornata lotta all'Aids, Cri lancia numero verde su sessualità e affettività

Il Vice Presidente Matteo Camporeale: “I nostri Volontari sono da sempre attivi per sensibilizzare sulla scelta di stili di vita sani”

Salute sessuale, emotiva, informazioni utili, supporto psicologico e guida ai servizi sociosanitari. Nasce oggi, in occasione della “Giornata mondiale per la lotta contro l'Aids” il numero verde 800-065510 della Croce Rossa Italiana dedicata a questi temi.

Perchè nasce il numero verde
A partire da oggi operatori della Croce Rossa risponderanno, h24, ai quesiti e alle richieste relative alla salute sessuale e emotiva, indirizzando l’utente verso i servizi territoriali più appropriati al caso. “Questa giornata è molto importante. Non dobbiamo abbassare la guardia sull’Aids – sottolinea Matteo Camporeale, vicepresidente della Croce Rossa Italiana e Rappresentante dei Giovani CRI – perché, come evidenziano gli ultimi dati del Ministero della Salute, nonostante le diagnosi siano in calo, il numero dei contagiati tra i giovani cresce. Prevenzione e consapevolezza sono fondamentali per invertire la rotta. In questo, i nostri Volontari sono da sempre attivi per sensibilizzare sulla scelta di stili di vita sani”.

La campagna LoveRED
Rapporti sani, sessualità consapevole e benessere della persona. Sono gli obiettivi della campagna LoveRED promossa dalla Croce Rossa Italiana. Da anni, infatti, l’Associazione investe sulla prevenzione delle malattie sessualmente trasmissibili (MST), sui rischi dei rapporti non protetti e sull’importanza del benessere psico-fisico dei ragazzi. La campagna LoveRED nasce proprio per rispondere ai bisogni dei più giovani rispetto ai temi legati alla sessualità e all’affettività. A supportare la campagna della CRI quest’anno sarà il brand Durex, leader nel mercato del benessere sessuale e impegnato nel diffondere la cultura di una sessualità sana e consapevole, con la donazione di 100 mila preservativi destinati ai ragazzi delle scuole e il supporto alle iniziative di comunicazione e sensibilizzazione messe in campo dai volontari CRI. Oltre 200 Comitati della Croce Rossa, infatti, si impegneranno per svolgere attività di informazione negli istituti scolastici e nei luoghi di aggregazione dei ragazzi su tutto il territorio nazionale. Protagonisti della campagna saranno proprio i Giovani Volontari CRI formati per affrontare le tematiche con un approccio peer to peer, in grado di coinvolgere e sensibilizzare i propri coetanei sull’importanza di un’educazione sessuale e affettiva consapevole e inclusiva.

Red/cb
(Fonte: Cri)