Il logo della Giornata Nazionale per la Sicurezza Scuole, elaborato dal Comprensivo "Ardea I" (RM)

#giornatadellasicurezza: tre giorni per dire "no" alle scuole che uccidono

Il 22 novembre 2008 al liceo "Darwin" di Rivoli lo studente 17enne Vito Scafidi morì ucciso dal crollo del controsoffitto dell'aula in cui stava facendo lezione, vittima innocente della sciagurata incuria altrui. Da oggi e fino al 23 novembre si celebra la "Giornata nazionale per la sicurezza nelle scuole" per diffondere consapevolezze e cultura della sicurezza e la prevenzione dei rischi

Si terrà oggi a  Roma la presentazione della Giornata nazionale per la sicurezza nelle scuole, istituita dal Ministero dell'Istruzione (*), per ricordare tutte le vittime degli incidenti avvenuti nelle scuole italiane. In questa data il Ministero organizza, insieme alle scuole nei giorni 21, 22 e 23 novembre, una serie di eventi finalizzati alla diffusione della cultura della sicurezza e alla gestione e prevenzione dei rischi.
La ricorrenza è stata istituita dalla legge Buona Scuola in ricordo del tragico incidente avvenuto il 22 novembre del 2008 al liceo "Darwin" di Rivoli, comune della prima cintura torinese, quando lo studente diciassettenne,  Vito Scafidi, perse la vita a causa del crollo di un soffitto di un'aula.
Oggi a Roma s
aranno presentati i progetti formativi e informativi in materia di sicurezza organizzati in collaborazione con il Dipartimento della Protezione civile (DPC) e l'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV), con Istituto nazionale Assicurazione Infortuni sul Lavoro (INAIL) e Istituto Nazionale di Documentazione, Innovazione e Ricerca Educativa (Indire).

L'INGV, d'intesa con il Miur e il DPC, avvierà nelle prossime settimane un corposo ciclo di incontri informativi con gli insegnanti di un centinaio di Istituti scolastici delle regioni interessate dalla sequenza sismica in corso. Il ciclo di incontri, denominato "Terremoto 2016: parliamone insieme" è una declinazione del lavoro di educazione al rischio che INGV realizza da molti anni nelle scuole italiane con il progetto EDURISK (www.edurisk.it).

Oggi verranno inoltre presentati i progetti promossi dall'Inail e da altri enti in materia di sicurezza e di edilizia scolastica. L'Inail, in particolare, distribuirà ai partecipanti un articolato dossier, disponibile anche online, che in 24 pagine riassume le numerose iniziative promosse in ambito scolastico: dal protocollo d'intesa sottoscritto con il Miur nel novembre 2015, per la promozione di sinergie e la diffusione della cultura della prevenzione tra studenti e personale, ai migliori progetti sviluppati in ambito regionale, nazionale ed europeo, dal contributo offerto sul fronte dell'alternanza scuola-lavoro al piano di investimenti per la costruzione di scuole innovative e la messa in sicurezza di quelle esistenti, dai numeri sull'andamento degli infortuni alle pubblicazioni curate dagli esperti dell'Inail sul tema della formazione e della mappatura dei rischi.

Oggi inoltre vi sarà la premiazione delle scuole che nel corso dell'anno scolastico 2015-2016 si sono distinte per la produzione di contenuti sui temi della sicurezza nelle scuole.
Lo scorso anno, attraverso il concorso #LaMiaScuolaSicura, il Miur ha chiesto ai ragazzi di produrre lo spot di accompagnamento della Giornata. È stato scelto quello dell'Istituto "Enrico Mattei" di Caserta, mentre i ragazzi del Comprensivo "Ardea I" di Ardea (RM) hanno realizzato del logo della manifestazione. Il premio per la migliore app va all' ITCG. AFM - CAT “Galileo Galilei”, Sede associata “Federico II di Svevia” Naro (AG).


Tutti gli istituti che aderiscono alla Giornata nazionale potranno partecipare a una "caccia al tesoro" online sui temi della tre giorni. Le modalità di partecipazione sono disponibili sulla pagina dedicata all’iniziativa. Le migliori tre attività e i migliori eventi realizzati dalle scuole, e documentati attraverso un videoclip della durata massima di 180 secondi da produrre secondo le modalità indicate nel regolamento, riceveranno un contributo di 15.000 euro la prima, 12.000 euro la seconda e 10.000 euro la terza, da utilizzare per la riqualificazione di uno spazio all’interno della propria scuola.

Tutte le scuole italiane da oggi fino al 23 novembre saranno coinvolte in attività ed eventi per la diffusione della cultura della sicurezza e della prevenzione dei rischi. Il Miur mette a disposizione di tutti anche la mappa interattiva che rappresenta graficamente e in tempo reale la partecipazione delle scuole alla Giornata nazionale per la sicurezza nelle scuole e le iniziative proposte da ciascuna scuola.
La Giornata nazionale per la sicurezza nelle scuole è anche su twitter con l'hashtag #giornatadellasicurezza.


red/pc

(*) articolo 1, comma 159, della legge 13 luglio 2015, n. 107 - "La buona scuola"

Guarda lo spot vincitore del Concorso #LaMiaScuolaSicura, realizzato dall’Istituto Superiore “Enrico Mattei” di Caserta