Fonte Twitter vigili del fuoco - Πυροσβεστικό Σώμα

Grecia, ancora incendi, abitanti e turisti lasciano l'isola di Evia in barca

Il fuoco minaccia il sito archeologico di Olimpia e l'Isola di Evia. In totale nelle ultime 24 ore i vigili del fuoco hanno affrontato ben 92 incendi boschivi

Le fiamme continuano a devastare la Grecia. Questa volta gli incendi hanno colpito la zona dell'antica città di Olimpia, sede di interesse culturale, la culla dei giochi olimpici. 

Olimpia e Evia in fiamme
A Olimpia stanno operando 170 vigili del fuoco 50 camion e sei mezzi aerei per spegnere un vasto incendio che ha distrutto una ventina di case e i boschi a Nord-Est del sito archeologico. Alcuni villaggi nelle zone limitrofe sono stati evacuati. Il fuoco sta bruciando anche l'isola di Evia (o Eubea) ad Est di Atene, le fiamme hanno distrutto 150 case e costretto gli abitanti e i turisti di due villaggi ad evacuare via mare. L'incendio si sta muovendo su quattro fronti e uno di questi è vicino al monastero di San Davide. Il vento forte e la scarsa visibilità causata dal fumo rendono più complicate le operazioni di spegnimento. E prosegue la lotta dei Vigili del fuoco contro gli altri incendi nel Paese: in totale nelle ultime 24 ore i vigili del fuoco hanno affrontato ben 92 incendi boschivi. La Grecia "sta combattendo una guerra contro i titani. Ma il peggio deve ancora arrivare", ha dichiarato ai cronisti il viceministro alla Protezione Civile, Nikos Hardalias. Il Paese è alle prese con un'ondata di caldo senza precedenti, che complica il lavoro delle squadre di pompieri costantemente impegnate su più fronti nell'ultima settimana.  

red/cb
(Fonte: Corriere della Sera, RaiNews)