Un esempio di mappa sismica

Haisentitoilterremoto.it: progetto per realizzare le mappe di intensità sismica

Ideato e realizzato dall'INGV, con un questionario raccoglie le testimonianze dirette di chi avverte un terremoto

L'INGV - Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia - ha ideato il progetto online 'Hai sentito il terremoto', accessibile sul sito web www.haisentitoilterremoto.it, che raccoglie ed elabora statisticamente le informazioni - fornite direttamente dai cittadini - sulla percezione dei terremoti. Le testimonianze vengono raccolte attraverso il Questionario Macrosismico, costituito da una serie di semplici domande attraverso cui gli utenti possono comunicare le proprie osservazioni in relazione ad una specifica scossa. Il questionario consente infatti di selezionare da una lista l'evento sismico che interessa e di rispondere a una serie di domande, come ad esempio se la scossa in questione è stata avvertita o meno, l'intensità delle vibrazioni, il comportamento assunto dal soggetto che risponde al questionario, gli effetti sugli animali e sugli oggetti ed eventuali danni alle costruzioni. Le informazioni ottenute consentiranno di realizzare delle mappe del risentimento sismico.

Le testimonianze raccolte vanno infatti a costituire una banca dati aperta e in continuo aggiornamento. Dal 1999 a oggi i geologici dell'INGV hanno messo a punto 1.800 mappe di intensità macrosismica, grazie alla collaborazione di 10 mila corrispondenti fissi e alla compilazione di 160 mila questionari. Come ha spiegato il geologo dell'INGV Valerio De Rubeis, "le informazioni ottenute hanno anche una valenza scientifica e vengono usate per analisi sul modo in cui si propagano le onde sismiche". Le mappe sono disponibili già pochi minuti dopo il terremoto, e si aggiornano in tempo reale seguendo le segnalazioni di altri utenti.


(red - eb)