Il veicolo Renault Twizy utilizzato nel corso guida sicura (foto: SECrp)

I minorenni neopatentati
si esercitano in autodromo

All'autodromo di Vallelunga (Campagnano, RM) il primo corso di guida per i neo-patentati minorenni nell'ambito di un progetto promosso dalla Provincia di Roma

E' stato presentato lo scorso aprile dal presidente della Provincia di Roma Nicola Zingaretti e dell'assessore provinciale alle Politiche della Sicurezza e Protezione Civile Ezio Paluzzi il progetto "Corso di guida sicura per neo-patentati minorenni".

Martedi 22 maggio presso il Centro Guida Sicura ACI-SARA di Vallelunga 50 giovani neo-patentati minorenni hanno partecipato alla prima giornata del corso.
Si è trattato del primo di una serie di appuntamenti che vedranno a Vallelunga in totale 500 studenti scelti tra gli alunni degli Istituti scolastici che hanno conseguito con profitto il patentino per la conduzione dei ciclomotori nel precedente anno scolastico 2010-2011.
I corsi, dopo una lezione teorica, prevedono le prove pratiche con i ragazzi alla guida degli scooter e dell'urban-crosser 100% elettrico, Renault Twizy (la casa automobilistica è infatti partner dell'iniziativa con il proprio veicolo elettrico ecologico, a zero emissioni, che presenta caratteristiche di agilità e sicurezza).

Ad osservare da vicino i ragazzi alle prese con gli esercizi sotto l'occhio attento degli istruttori di Vallelunga, l'assessore alle Politiche Paluzzi, l'Amministratore Delegato di ACI Vallelunga Alfredo Scala, e il Direttore Comunicazione e Immagine di Renault Italia Francesco Fontana Giusti.

Il progetto, che prevede il
coinvolgimento degli studenti, dei loro professori e dei rappresentati di classe degli Istituti, si articolerà, secondo un programma prestabilito, in circa 10/12 giornate per una durata complessiva del corso di 5 ore.
Durante i corsi vengono simulate, nella massima sicurezza, le condizioni di pericolo riscontrabili nella guida di tutti i giorni ed i partecipanti imparano a calibrare le proprie reazioni, a conoscere i comportamenti del mezzo e ad intervenire in maniera efficace per controllare il veicolo.
Per le esercitazioni vengono messi a disposizione 2 simulatori di guida stradale di moto e scooter, 2 simulatori di guida stradale di autovetture, 2 urban crosser Renault Twizy, 4 scooter ed un simulatore di Crash test. I ragazzi partecipanti vengono seguiti da dieci istruttori di guida sicura di Vallelunga che assicurano il corretto svolgimento del processo formativo.

Il corso è articolato in una sessione educational ed una sessione pratica di scooter e quadricicli, da due ore ciascuna.

La Sessione Educational
prevede:
-stile di guida e benessere alla guida (alcol, droghe e gestione della stanchezza),
-simulatore di impatto CRASH TEST per dimostrare l'efficacia delle cinture di sicurezza
-simulatore di guida stradale auto "READY 2GO" Aci con punteggio
-simulatore di guida stradale moto con punteggio

La Sessione Pratica relativa agli scooter e vetture prevede:
-corretta posizione di guida
-frenata d'emergenza e ripartenza
-percorrenza in curva
-prove di equilibrio.

"Giocando - ha dichiarato l'assessore Paluzzi - i ragazzi sono diventati protagonisti della mobilità e hanno appreso le corrette pratiche di guida in piena sicurezza e divertendosi diventando così dei 'guidatori responsabili'.

La Provincia di Roma ha promosso diversi progetti di sensibilizzazione alla sicurezza stradale - spiega Alfredo Scala di  ACI Vallelunga  - concentrando l'attenzione soprattutto sulla necessità dell'esercitazione pratica. Il Centro Guida Sicura ACI-SARA di Vallelunga è una struttura di eccellenza per la formazione alla guida sicura con tutti i mezzi, dalle due ruote e fino ai mezzi pesanti, rivolgendosi a tutti i guidatori, dai professionali fino ai neopatentati e soprattutto con questi ultimi il ruolo sociale svolto è cruciale."




red/pc




fonte: uff. stampa Renault/SECpr