Il bosco della solidarietà: Corpo Forestale e Caritas insieme per un Natale all'insegna dell'accoglienza

Un pranzo a base di prodotti del bosco offerto agli ospiti delle Case Famiglie, per promuovere solidarietà e biodiversità: succede oggi a Villa Glori (Roma). Con l'occasione, viene presentato anche il calendario istituzionale 2016 del Corpo Forestale

I comportamenti solidali innescano circoli virtuosi. E il Corpo forestale dello Stato, insieme alla Caritas diocesana di Roma, ha organizzato una giornata all’insegna del bosco e della solidarietà nel centro di Villa Glori, per i malati di AIDS che non hanno assistenza, per alcune famiglie bisognose e per gli anziani senza fissa dimora. Situazioni di disagio ma anche di speranza, persone alle quali viene dedicata una giornata di attività di educazione ambientale per scoprire le specie selvatiche che condividono con noi l’ambiente cittadino. La biodiversità che nel bosco nutre la terra di ossigeno, dona gustose prelibatezze. Gli operatori degli Uffici territoriali della biodiversità di Potenza, Roma e Pieve Santo Stefano (AR) hanno guidato gli ospiti a prendere confidenza con la natura, hanno donato un albero di Natale ecologico e preparato un pranzo boscaiolo con prodotti provenienti dalle Riserve naturali dello Stato. In occasione dell’evento è stato anche presentato il Calendario istituzionale 2016Noi insieme a Voi – Social-e – Forest@le”, un omaggio all’impegno del Corpo nell’ambito dei diversi progetti, accordi, collaborazioni e convenzioni con partner, pubblici e privati, che da sempre accompagnano l’attività dei Forestali. Presenti all'iniziativa Cesare Patrone, Capo del Corpo forestale dello Stato, il direttore della Caritas diocesana di Roma Monsignor Enrico Feroci, Alessandro Bottacci Capo dell’Ufficio Biodiversità, Augusto Verando Tocci, gastronomo ed esperto di selviturismo.

red/lg

fonte: Ufficio Stampa - Corpo Forestale