Il Ministro Orlando alla giornata inaugurale di Geoitalia 2013

Inizierà lunedi prossimo 16 settembre a Pisa il grande meeting delle geoscienze, che vedrà la presenza di oltre 1500 scienziati da tutto il mondo. All'inagurazione sarà presente il ministro dell'ambiente Andrea Orlando

Tutto pronto per Geoitalia 2013, Forum Italiano di Scienze della Terra in programma a Pisa da lunedì 16 a mercoled' 18 settembre .
L'evento si svolgerà in due sedi: il Palazzo dei Congressi dove la mattina tutta la comunità scientifica presente ascolterà le Tavole Rotonde, incontrando il pubblico, ed il Polo didattico Piagge dell'Università di Pisa, dove nel pomeriggio i ricercatori si confronteranno su tutte le tematiche riguardanti le geoscienze. Un evento nell'evento, dunque.
Geoitalia aprirà alle ore 9, alla presenza di Andrea Orlando, Ministro dell'Ambiente, Stefano Gresta, Presidente dell'INGV, Mauro Rosi, Presidente della Federazione Italiana di Scienze della Terra , Gian Vito Graziano , Presidente del Consiglio Nazionale dei Geologi, Bernardo De Bernardinis , Presidente dell'ISPRA, Maria Cristina Pedicchio , Presidente dell'Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale (OGS). Sarà presente anche la Commissione Ambiente della Camera dei Deputati con Raffaella Mariani, Luigi Dallai, Samuele Segoni.

La prima giornata sarà principalmente dedicata alla presentazione di risultati inediti sui cambiamenti climatici,  alla geologia medica, alle recenti eruzioni vulcaniche, agli spostamenti del continente africano, alle ricerche riguardanti il Mediterraneo e  alla presentazione di nuovi dati sui terremoti de L'Aquila e in Emilia - Romagna. Lunedì, dopo l'inaugurazione, si terrà una tavola rotonda sul tema "Scienze della Terra e ricerca: quale futuro", alla quale parteciperà anche il Ministro dell'Istruzione, Maria Chiara Carrozza.

"Questa edizione del Forum delle Scienza della Terra - ha dichiarato Gianluca Valensise, vice presidente Geoitalia - si presenta fortemente innovata rispetto alle precedenti. La FIST-Federazione Italiana di Scienze della Terra, sta attraversando un periodo di profonda trasformazione che mira a chiarire meglio e a valorizzare le sue due anime: quella scientifica in senso stretto, che vive grazie al contributo determinante delle società scientifiche fondatrici della FIST stessa e che sarà protagonista delle sessioni pomeridiane; e quella istituzionale, che svolge una preziosa azione di raccordo di tutte le componenti della FIST e assicura loro una rappresentanza e una voce unitaria in tutti i rapporti con gli enti di governo nazionale e locale, con la politica, con i media e con la Società nel suo insieme".
"Questa importante missione della FIST occuperà le tre mattinate del Forum - ha proseguito Mauro Rosi, presidente di Geoitalia - e si articolerà su sessioni plenarie organizzate su temi di particolare rilevanza per la comunità delle Scienze della Terra, come ad esempio i temi delle risorse energetiche o della mitigazione dei rischi, e su Tavole Rotonde in cui verranno messi a confronto esperti di tematiche di scottante attualità, come quello della comunicazione dei rischi o come il futuro delle stesse Scienze della Terra in Italia.  Questo aspetto più istituzionale del Forum è organizzato in coerenza con il titolo che è stato dato a questa edizione 2013, ovvero Le Geoscienze per la Società; un titolo che sottolinea la necessità che sia le istituzioni, sia gli stessi geoscienziati si sforzino sempre di più di affrontare finalmente  insieme  i bisogni vecchi e nuovi di conoscenza e di sicurezza che vengono dalla società italiana nel suo complesso. 

E Stefano Gresta, Presidente INGV, ha concluso: "Quest' anno il Forum della FIST registra una partecipazione di ricercatori dell'INGV ancora più importante rispetto alle passate edizioni, con un forte impegno già nella fase organizzativa. Questo a testimonianza della nostra sempre maggiore volontà di collaborazione con tutte le realtà che si occupano di Scienze della Terra in Italia".


red/pc