Il presidente dei geologi:
"Essenziali per la prevenzione"

La dichiarazione di Gian Vito Graziano, nuovo presidente nazione dell'Ordine dei Geologi

Maggiore attenzione alla professione del geologo. A chiederlo è il neopresidente dell'Ordine nazionale dei Geologi, Gian Vito Graziano. "L'Italia vede ogni anno circa 2.000 terremoti di magnitudo superiore ai 2,5 gradi. Ci sono stati eventi sismici che negli ultimi 100 anni hanno superato i 6 e i 7 gradi, con costi sociali dell'ordine di qualche centinaio di miliardi di euro. Inoltre il 46% delle scuole e il 41% degli ospedali ricadono in area sismica. Per questo saper costruire in maniera sicura impone rigore e professionalità adeguata".

"Il dibattito sulla sicurezza delle costruzioni deve passare anche dalla consapevolezza che occorre costruire su terreni che smorzano gli effetti del sisma e non su quelli che li amplificano. Da questo secondo forum (che si è svolto lo scorso weekend a Firenze, n.d.r.), dopo quello specifico sul dissesto idrogeologico, emerge in tutta la sua valenza il ruolo strategico svolto dal geologo a difesa delle nostre case, delle nostre scuole e del nostro territorio. Dopo 50 anni di attività di campo in un paese altamente sismico, il geologo è consapevole oggi di doversi porre ad interesse della collettività con adeguata esperienza e soprattutto con cognizione tecnica e scientifica, acquisendo la matrice etica dell'aggiornamento professionale continuo e obbligatorio".

Red - gz