fonte foto: ESA/ATG medialab

In orbita Sentinel-5P, la prima missione Copernicus dedicata all'inquinamento atmosferico

Si tratta della prima missione Copernico dedicata a questo scopo. Il satellite sarà pienamente operativo tra sei mesi, dopo che saranno eseguiti tutti i test necessari per verificarne il corretto funzionamento

La prima missione Copernicus dedicata a monitorare l'inquinamento dell'atmosfera, Sentinel-5P, è stata lanciata oggi dal cosmodromo di Plesetsk, nel nord della Russia. Il primo segnale di comunicazione è stato ricevuto dalla base di ascolto del satellite che si trova a Kiruna, in Svezia. Il satellite dell'Agenzia Spaziale Europea sarà pienamente operativo tra sei mesi, dopo che saranno eseguiti tutti i test necessari per verificarne il corretto funzionamento.



La missione è una delle sei dedicate al monitoraggio ambientale e alla sicurezza civile nell'ambito del programma dell'Esa "Copernicus". Il suo spettrometro, Tropomi, mapperà una serie di gas (diossido di azoto, ozono, formaldeide, anidride solforosa, metano, monossido di carbonio e aerosol) che inquinano l'aria che respiriamo e danneggiano la nostra salute e l'ambiente.

"Attraverso Sentinel-5P avremo una fotografia quotidiana e globale della nostra atmosfera con una precisione senza precedenti" ha detto Josef Aschbacher, direttore del Programmi di osservazione della Terra all'ESA.