Fonte foto: protezionecivile.gov.it

Incendi boschivi: 4.401 gli interventi della flotta statale

Si è conclusa la campagna estiva Antincendio boschivo del 2012 che ha contato 4.401 interventi della flotta aerea dello Stato tra il 15 giugno e il 30 settembre. La Regione che ha inviato il maggior numero di richieste di intervento è la Sicilia

Con un incontro tecnico tenutosi l'altro ieri nella sede del Dipartimento della Protezione Civile si è conclusa ufficialmente la campagna estiva Aib-Anticendio boschivo 2012. Dal 15 giugno al 30 settembre sono state 4.401 le missioni della flotta aerea dello Stato, coordinata dal Coau (Centro Operativo Aereo Unificato del Dipartimento), a fronte di 1.770 richieste di concorso aereo arrivate dalle Regioni.

I soccorsi da parte della flotta dello Stato avvengono quando i mezzi e le risorse messe in campo a livello regionale non sono sufficienti a fronteggiare un incendio. Ad intervenire in primis su un incendio sono sempre le squadre di terra che, se in difficoltà, possono richiedere l'intervento dei mezzi aerei in dotazione alla Regione. E' poi la Regione, attraverso la Soup (Sala Operativa Unificata Permanente) o la Cor (Centrale Operativa Regionale), a richiedere in caso di necessità il concorso aereo al Coau. Rispetto alla campagna Aib 2011 le richieste delle Regioni sono aumentate, così come il numero di missioni. In generale, l'attività di volo è incrementata del 25 per cento.

Nel dettaglio, i mezzi della flotta aerea dello Stato hanno realizzato quasi 10mila ore di volo, per un totale di oltre 40mila lanci e oltre 228mila litri di liquido estinguente sganciati.
Nel totale di questi dati la Sicilia è stata la Regione che ha fatto registrare il maggior numero di richieste di intervento (380), per un totale di 1.064 missioni dei mezzi antincendio, seguita dalla Calabria (283 richieste per 774 missioni), dal Lazio (263 richieste per 536 missioni), e dalla Puglia (125 richieste con 499 missioni).

La flotta aerea dello Stato è intervenuta anche all'estero: due Canadair hanno partecipato alle operazioni di spegnimento degli incendi che hanno colpito il sud della Grecia nel giugno scorso e l'Albania, ai primi di settembre, realizzando in totale 24 missioni. Gli interventi di aiuto all'estero sono rientrati nell'ambito del Meccanismo Europeo di Protezione Civile, lo strumento dell'Unione Europea nato per facilitare la cooperazione negli interventi di assistenza di protezione civile in caso di emergenze che richiedono azioni di risposta rapida.

Per la campagna estiva Aib 2012 lo schieramento della flotta è stato modulato secondo tre tipologie di schieramenti in base al periodo:


  • dal 15 al 24 giugno e dal 16 al 30 settembre, 25 mezzi dislocati su 14 basi; 
  • dal 25 giugno al 4 luglio e dal 4 settembre al 15 settembre, 29 mezzi dislocati su 14 basi;
  • dal 5 luglio al 3 settembre, 33 mezzi dislocati su 14 basi.
 
 

Redazione/sm
Fonte: DPC