fonte foto: Wikipedia

Incendi, oggi già 18 richieste di intervento della flotta aerea dello Stato, ieri 44

Dopo l’intensa giornata di ieri sul fronte degli incendi boschivi, anche oggi, dalle prime ore del giorno, la flotta aerea dello Stato ha ripreso le operazioni di spegnimento dei tanti incendi boschivi che stanno interessando il Paese

Alle 10 di mattina sono state già 18 le richieste di concorso aereo ricevute dal Centro Operativo Aereo Unificato (COAU) del Dipartimento della Protezione Civile per lo spegnimento dei tanti incendi boschivi che ormai da giorni stanno interessando gran parte del nostro paese: 4 dalla Campania, rispettivamente 3 dalla Basilicata e dalla Sicilia, 2 rispettivamente dalla Puglia, dall’Abruzzo e dalla Calabria e 1 rispettivamente dal Lazio dall’Umbria.

Al momento, l'impegno dei mezzi disponibili – 16 Canadair e 4 elicotteri del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, a cui si aggiungono 3 elicotteri della Difesa – è concentrato, d'intesa con le regioni, sulle situazioni più critiche. L'intenso lavoro svolto dai piloti dei mezzi aerei ha permesso di mettere sotto controllo o spegnere, finora, 2 roghi nelle province di Enna e di Trapani.

Nella giornata di ieri sono state 44 le richieste ricevute dal COAU: 10 dalla Sicilia, 9 dalla Campania, 5 rispettivamente dal Lazio e dalla Basilicata, 3 rispettivamente dall’Umbria, dall’Abruzzo e dalla Puglia, 2 rispettivamente dalla Calabria e dal Molise, una rispettivamente dalla Sardegna e dalla Toscana. Rispetto al 10 luglio degli ultimi 5 anni, la giornata di ieri rappresenta quella con il maggior numero di richieste: nello stesso giorno del 2016 erano state 5, 6 nel 2015, 5 nel 2014, una nel 2013, 19 nel 2012.

red/mn

(fonte: Dipartimento della Protezione Civile)