Incendio Fiumicino: stamattina Forestale e Protezione Civile ancora al lavoro

L'incendio che ieri è scoppiato in una pineta adiacente all'aeroporto di Fiumicino ha continuato ad avere focolai attivi anche stamattina. Al lavoro Forestale e Protezione Civile

Due elicotteri della Forestale ed alcune squadre della protezione civile hanno continuato stamattina a gettare acqua su piccoli focolai, ancora attivi dopo l'incendio che ieri ha bruciato diversi ettari di pineta a Fiumicino (la zona di Pesce Luna e poi la pineta di Focene). Le fiamme ieri hanno causato notevoli disagi all'aeroporto di Fiumicino: forti ritardi nei voli, anche di diverse ore, con lamentele dei passeggeri, costretti a lunghe attese e alla ricerca di informazioni.

Intanto la procura di Civitavecchia ha avviato un'inchiesta sull'incendio. Gli inquirenti sono in attesa delle prime informative dei Vigili del fuoco per determinare se dovranno procedere o meno per incendio doloso.

Secondo fonti di Palazzo Chigi, Matteo Renzi ha chiamato Angelino Alfano per avere informazioni ed immediata verifica da parte delle forze dell'ordine sulla situazione dell'aeroporto di Fiumicino. Adesso basta - è il ragionamento del premier riportato dall'ANSA - è impensabile che il principale hub italiano sia in balia di incidenti o peggio di malintenzionati. Se davvero l'incendio di oggi che ha paralizzato l'aeroporto fosse doloso, sottolineano le stesse fonti di governo, ci troveremmo di fronte ad un atto gravissimo, le cui conseguenze impattano direttamente su una delle principali infrastrutture del Paese, sul turismo e sull'economia. E' la seconda volta che Fiumicino viene messo in ginocchio e questa situazione, concludono fonti di Palazzo Chigi, è intollerabile.


Redazione/sm

(fonte: ANSA)