(foto: youreporter.it)

Incidente Genova: trovato vivo uno dei dispersi

Le squadre di soccorso intente a cercare i dispersi dell'incidente, avvenuto ieri sera, al porto di Genova hanno trovato una persona viva sotto le macerie delle strutture crollate, è Maurizio Potenza

Drammatico l'incidente che ha colpito ieri alle 23.30 il porto di Genova. La nave porta container Jolly Nero ha urtato la torre piloti del Molo Giano facendola crollare insieme a due palazzine della Capitaneria.

L'incidente è stato la causa della morte di 7 persone, di cui ad ora solo 3 identificate (Michele Robazza, 41 anni di Livorno, pilota del porto di Genova; Daniele Fratantonio, 30enne di Rapallo, e Davide Morella, 33enne originario di Bisceglie, entrambi militari della Capitaneria di porto), e del ferimento di altre 4. Per tutta la notte, e ancora questa mattina, i sommozzatori dei vigili del fuoco assieme alle squadre Sar (search and rescue) della guardia Costiera sono al lavoro alla ricerca delle persone disperse, mentre squadre di soccorso lavorano per rimuovere le macerie delle strutture crollate.

Il bilancio provvisorio dei dispersi alle 8 di questa mattina era di 6 persone, drammaticamente sceso a 3 dopo il ritrovamento di tre persone all'interno dell'ascensore della torre di controllo, a quanto pare finito in fondo al mare.
Attorno a mezzogiorno di oggi il bilancio è nuovamente sceso: sono adesso due le persone disperse, una è stata fortunatamente trovata viva sotto le macerie. Si tratta del pilota Maurizio Potenza.


Redazione/sm