Incidente in Francia
Speleologi in arrivo dall'Italia

Eric Establie, speleosub francese, non è risalito dall'immersione alla Dragonierre de Gaud

E' partita questa mattina per la Francia una squadra di profondisti del soccorso speleologico, su richiesta della Protezione Civile Italiana, per dare il nostro supporto alle ricerche di uno speleosub francese disperso alla Dragonierre de Gaud (Ardeche). I quattro speleosub del CNSAS sono in partenza stamattina, dall'aeroporto di Orio al Serio, con un aereo messo a disposizione dalla Protezione Civile, mentre altri due speleosub e due tecnici sono partiti stanotte con 2 furgoni Cnsas con a bordo l'attrezzatura indispensabile per il difficile intervento di soccorso. L'arrivo è previsto per le ore 13 di oggi. Il gruppo è composto dal responsabile della ComSub Marco Broglio, il vice responsabile nazionale Roberto Corti, Sophie Pumir per le traduzioni e 6 speleosub da Lombardia, Veneto, Puglia e Toscana.

L'intervento riguarda il recupero di Eric Establie, speleosub francese, che aveva cominciato l'immersione esplorativa ieri mattina alle 9.30 e non è risalito
. Era partito con due riciclatori, due scooter, 5 bombole e poteva contare su una linea di decompressione di sicurezza installata sino a -60 m. Establie tentava di proseguire l'esplorazione oltre il limite attuale (1040 m; -42 m con due punti bassi a -87 e -70 m) e disponeva di 450 m di sagola. La durata prevista dell'immersione era di 6 ore. Il sifone in questione è particolarmente difficile perché accomuna profondità, profilo a saliscendi, pessima visibilità, dovuta alla torbidezza dell'acqua e degradazione in caso di contatto con suolo e pareti. I primi tre tentativi di contatto sono falliti e quindi è stato allertato lo Spéléo Secours Français che ha effettuato durante la notte una prima immersione sino a -52 m senza risultato; questo pomeriggio si immergeranno sino al punto basso di -87 m Mehdi Digouth e Philippe Bertochio, se non ci saranno novità nella ricerca, seguiranno Rick Stanton e John Volanthen.


Video da Dailymotion.com - canale Yopie












(red)