(Fonte foto: Io non rischio Biella 2019)

"Io non rischio" arriva a Biella

Il Gruppo Comunale di Protezione Civile di Biella allestiscono nella giornata di oggi un punto informativo “Io non rischio”

Il volontariato di Protezione Civile, le Istituzioni e il mondo della ricerca scientifica si impegnano insieme per comunicare sui rischi naturali che interessano il nostro Paese. Oggi, 22 febbraio 2020, volontari e volontarie del Gruppo Comunale di Protezione Civile di Biella allestiscono un punto informativo “Io non rischio” in via Italia, per diffondere la cultura della prevenzione e sensibilizzare i propri concittadini sul rischio alluvionale che interessa la zona del biellese. Il cuore dell’iniziativa è il momento dell’incontro in piazza tra i volontari formati e la cittadinanza.

«Sabato 22 febbraio 2020, anche Biella scende in piazza per promuovere la campagna “Io non rischio”. Per scoprire cosa ciascuno di noi può fare per ridurre il rischio alluvionale, l’appuntamento è in Via Italia – Trinità. I volontari invitano tutti i cittadini biellese a partecipare all’iniziativa promossa dal Dipartimento Nazionale di Protezione Civile».

L’edizione 2019 coinvolse oltre 3.500 volontari e volontarie appartenenti a 541 realtà associative, tra sezioni locali delle organizzazioni nazionali di volontariato, gruppi comunali e associazioni locali di tutte le regioni d’Italia.

Io non rischio” – campagna nata nel 2011 per sensibilizzare la popolazione sul rischio sismico – è promossa dal Dipartimento della Protezione Civile con Anpas-Associazione Nazionale Pubbliche Assistenze, Ingv-Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia e Reluis-Rete dei Laboratori Universitari di Ingegneria Sismica. L’inserimento del rischio maremoto e del rischio alluvione ha visto il coinvolgimento di Ispra-Istituto superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale, Ogs-Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale, AiPo-Agenzia Interregionale per il fiume Po, Arpa Emilia-Romagna, Autorità di Bacino del fiume Arno, CamiLab-Università della Calabria, Fondazione Cima e Irpi-Istituto di ricerca per la Protezione idro-geologica.

Sul sito ufficiale della campagna, www.iononrischio.it, è possibile consultare i materiali informativi su cosa sapere e cosa fare prima, durante e dopo un terremoto, un maremoto o un’alluvione.

Per ottenere informazioni sulla piazza, è possibile chiamare al numero 015.8554511 – Sede Gruppo Comunale Protezione Civile Biella.

red/gp

(Fonte: Il Biellese)