Io non rischio: oggi e domani volontari nelle piazze italiane

Oltre 2.000 volontari, appartenenti a organizzazioni nazionali, gruppi comunali e associazioni locali di protezione civile, sono in circa 150 piazze distribuite su quasi tutte le regioni italiane per diffondere la cultura della prevenzione.

Il Capo del Dipartimento della protezione civile, Franco Gabrielli - dopo aver partecipato alla riunione presso la Prefettura di Genova per fare il punto sulla gestione dell'emergenza in Liguria coordinata in queste ore dal Prefetto di Genova, in raccordo con il Presidente della Regione e con i Sindaci dei comuni interessati - sarà presente in alcune delle piazze coinvolte nell'iniziativa.

In particolare, il Prefetto sarà nel pomeriggio (intorno alle 16.30) nella piazza "Io Non Rischio" di Brescia, per poi spostarsi in quella di Milano. Domani, invece, il Capo Dipartimento visiterà prima il gazebo della campagna di Modena (ore 9.30), per poi incontrare i volontari impegnati a Jesi (ore 11.45 circa), a Battipaglia ( ore 14.30) e Messina ( ore 17.30 circa).

Nello spirito di “Io non rischio” il volontariato di Protezione Civile, le istituzioni e il mondo della ricerca scientifica si impegnano ancora una volta insieme per diffondere la cultura della prevenzione. “Io non rischio” – campagna nata nel 2011 per sensibilizzare la popolazione prima di tutto sul rischio sismico – è promossa dal Dipartimento della Protezione Civile con Anpas-Associazione Nazionale Pubbliche Assistenze, Ingv-Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia e Reluis-Rete dei Laboratori Universitari di Ingegneria Sismica. L’inserimento del rischio maremoto e del rischio alluvione ha visto il coinvolgimento di Ispra-Istituto superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale, Ogs-Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale, AiPo-Agenzia Interregionale per il fiume Po, Arpa Emilia-Romagna, Autorità di Bacino del fiume Arno, CamiLab-Università della Calabria, Fondazione Cima e Irpi-Istituto di ricerca per la Protezione idro-geologica. L’iniziativa, come ogni anno, si realizzerà anche grazie al supporto delle istituzioni locali – Sindaci, strutture di protezione civile regionali, Anci e Upi.

L’elenco dei comuni interessati dalla campagna il prossimo 11 e 12 ottobre è online sul sito ufficiale della campagna, www.iononrischio.it, dove è inoltre possibile consultare i materiali informativi su rischio sismico, alluvione o maremoto.

(fonte ufficio stampa dipartimento protezione civile)