Kyoto Club in convegno a Roma: l'Italia e la sfida del clima

"L'Italia e la sfida del clima e dell'economia circolare. Dopo Parigi e verso gli obiettivi UE al 2030": questo è il titolo del convegno annuale di Kyoto Club che si terrà a Roma, il 16 febbraio prossimo, con il patrocinio del Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare e del Comune di Roma Capitale

Nella ricorrenza dell'anniversario dell'entrata in vigore del Protocollo di Kyoto, l'Associazione Kyoto Club organizza il convegno "L'Italia e la sfida del clima e dell'economia circolare. Dopo Parigi e verso gli obiettivi UE al 2030", presso il Senato della Repubblica, il 16 febbraio (ore 9-13 - Sala dell'Istituto di Santa Maria in Aquiro). L'evento avrà come obiettivo quello di presentare, dopo l'accordo di Parigi della COP21, proposte sulla sfida del clima, affrontando la priorità della lotta ai cambiamenti climatici e dell'attuazione degli obiettivi UE al 2030. Al convegno interverrà, tra gli altri, il Ministro dell'Ambiente Gian Luca Galletti. Parteciperanno: Gianni Girotto, Capogruppo M5S in X Commissione Industria, Commercio, Turismo, Energia - Senato della Repubblica, Catia Bastioli, CEO Novamont spa e Presidente di Kyoto Club, Gian Luca Galletti, Ministro dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Stella Bianchi, Presidente dell'Intergruppo bicamerale Globe Italia contro il cambiamento climatico, Riccardo Valentini, Regione Lazio, Gianluigi Angelantoni, Presidente Gruppo Angelantoni spa e Vicepresidente di Kyoto Club, Laura Bruni, Direttore Affari Istituzionali Schneider Electric, Andrea Valcalda, Responsabile sostenibilità ENEL, Edoardo Zanchini, Vicepresidente nazionale Legambiente, Gianni Silvestrini, Direttore scientifico di Kyoto Club e Francesco Ferrante, Vicepresidente di Kyoto Club.

Nel corso del convegno avrà luogo la cerimonia di premiazione del concorso fotografico lanciato da Kyoto Club e rivolto alle scuole: "Sguardi sul territorio-Edizione 2015: mobilità sostenibile" nell'ambito del progetto Pratiche di Sostenibilità+.


red/lg

fonte: Kyoto Club