L'Aquila: vietati i fuori pista.
Multe ai trasgressori

Il Sindaco de L'Aquila ha firmato un'ordinanza che vieta i fuori-pista nelle zone adiacenti alle piste da sci, in presenza di manto nevoso fresco e quando il bollettino Meteomont stabilisce un grado di pericolo uguale o maggiore a 3

Il Sindaco de L'Aquila Massimo Cialente ha firmato un'ordinanza di divieto di escursioni fuori pista nel proprio  Comune.
"Considerato che nel territorio comunale  sono frequenti le precipitazioni nevose anche intense e che il pericolo di distacco di masse nevose lungo i pendii montani può essere notevolmente aggravato dal passaggio di sciatori ed escurionisti" si legge nell'ordinanza,  il primo cittadino del L'Aquila ha decretato il  divieto permanente dell'esercizio del fuori pista nelle zone limitrofe o adiacenti alle piste da sci a tutela di coloro che utilizzano le piste stesse.

"E' inoltre fatto divieto - si legge ancora nell'ordinanza - di pratica fuoripista o su terreno d'avventura in caso di precipitazioni nevosa con presenza di manto nevoso fresco e per le successive 48 ore dalla precipitazione. E' vietata, infine, la pratica fuoripista o su terreno d'avventura quando il bollettino Meteomont stabilisce un grado di pericolo uguale o maggiore a 3, rinviando in caso di pericolo inferiore a 3, alle eventuali valutazioni della Commissione Comunale per la prevenzione dei rischi da valanghe di questo Comune".

"Ai trasgressori - stabilisce infine l'ordinanza - verrà comminata una sanzione da 25€ a 500 euro"€.


red/pc

(fonte: Comune L'Aquila)