La CRI del Veneto in scena a Bassano del Grappa

Sette squadre della CRI si sono sfidate nello storico comune vicentino nella gara regionale. Prima classificata la rappresentativa di Vigodarzere

Agire nelle emergenze prestando un soccorso medico e logistico veloce ed efficace: è la mission della Croce Rossa Italiana che, per un giorno, ha trasformato il centro storico di Bassano del Grappa, in provincia di Vicenza, in un set di disastri e incidenti simulati. Situazioni che hanno richiesto tutto l'impegno di sette squadre. L'edizione 2013 della gara regionale di primo soccorso, tenutasi nello scorso week end, si è snodata in un percorso nella città antica in cui gli esercitatori hanno disseminato scenari complessi. Incidenti domestici, sportivi, lavorativi hanno costituito un primo cimento per gli equipaggi. Oltre a questi anche simulazioni di emergenze che richiedevano competenze di diritto internazionale e la capacità di dare una buona assistenza psicologica gestendo le crisi. Prima classificata la squadra di Vigodarzere, in provincia di Padova, che di diritto parteciperà in rappresentanza del Veneto alla gara nazionale di primo soccorso della CRI che si terrà a Benevento a settembre. Amministratori e rappresentanti delle istituzioni hanno confermato la gratitudine per la Croce Rossa, in prima linea in tutto in modo, e confermato tutto il sostegno al movimento mondiale fondato nel XIX secolo dal filantropo svizzero Jean Henri Dunan, indignato per la quasi totale mancanza di soccorso ai soldati feriti.
Oggi la Croce Rossa è, nelle emergenze e nei conflitti, un vero faro a difesa dei diritti umani, a cominciare dal diritto alla salute, alle cure, all'integrità fisica. Un diritto universale che non può in alcun modo dipendere dalla posizione politica, legale, militare in cui si trova la persona in stato di necessità. All'apertura della gara di primo soccorso erano presenti l'assessore ai servizi sociali Lorenza Breda, l'assessore regionale Elena Donazzan, la senatrice Filippin, rappresentanti dell'Arma dei Carabinieri e della Polizia di Stato, il presidente del Comitato CRI di Bassano, il presidente regionale CRI Fabio Bellettato, i presidenti dei comitati provinciali e locali CRI del Veneto.


red/wm