Lazio: l'erosione costiera si combatte alla 'Casa del Mare'

Domenica 20 febbraio al Salone della Nautica e del Mare di Roma si terrà l'incontro: "Fatti concreti per il Mare del Lazio: il Piano di Assetto Idrogeologico", per presentare i progetti ed i provvedimenti che la Regione Lazio prenderà per contrastare l'erosione costiera.

Il 20 febbraio alle ore 11,30, al Salone della Nautica e del Mare Big Blu di Roma, presso lo stand dell'Assessorato all'Ambiente ed allo Sviluppo Sostenibile della Regione Lazio, avrà luogo "Fatti concreti per il Mare del Lazio: il Piano di Assetto Idrogeologico", un incontro aperto per presentare i progetti ed i provvedimenti che la Regione Lazio prenderà per contrastare l'erosione costiera. Punto di riferimento sarà lo stand "Casa del Mare del Lazio", uno spazio partecipativo voluto dall'Assessorato per aprire un confronto con imprese, associazioni e cittadini nel quale presentare i provvedimenti regionali sul mare e i progetti concreti messi in campo. Cittadini ed operatori potranno incontrare tecnici dell'Assessorato, dare suggerimenti o di porre quesiti all'Assessore Marco Mattei, in merito a tematiche legate alla gestione del mare e allo sviluppo compatibile.

Tra gli eventi direttamente promossi dall'Assessorato, anche "Prevenzione dell'erosione costiera e sviluppo del piano portuale del Lazio: un'integrazione possibile", in programma il 26 febbraio alle ore 11,30. La conferenza, che vede la partecipazione dell'Assessore all'Ambiente e allo Sviluppo sostenibile della Regione Lazio Marco Mattei e di esperti del settore, rappresenta un'occasione per fare il punto della situazione, ma soprattutto per presentare progetti ed idee per lo sviluppo sostenibile della costa del Lazio. Mattei al proposito ha commentato: "Il mare del Lazio rappresenta patrimonio naturale che merita di essere amministrato con grande cura. Abbiamo voluto essere presenti a Big Blu non solo per informare operatori ed appassionati del mare sui progetti in essere e su quelli su cui stiamo lavorando, ma anche e soprattutto per ascoltare e confrontarci con operatori, imprenditori e appassionati su come poter valorizzare il mare del Lazio, una straordinaria risorsa spesso sottovalutata e ancora più spesso maltrattata". E per quanto riguarda gli interventi ha aggiunto:"Fra i provvedimenti che in questi primi mesi di governo abbiamo messo in cantiere, vale la pena di citare i 120 milioni di euro complessivi per fare fronte ai dissesti idrogeologici del Lazio. Per quanto riguarda la valorizzazione delle risorse marine stiamo portando avanti i progetti europei Maremed, Medgovernance, Coastance, Medlab e da ultimo Poseidone, che prevede 1.400.000 euro per tutelare le specie ittiche e per contrastare l'erosione costiera".


Julia Gelodi