Le Misericordie in Emilia, un anno dopo

Si apre oggi a Modena il 1° Meeting Nazionale delle Misericordie. Tre giorni di appuntamenti serrati, a un anno dal terremoto che colpì l'Emilia

In Emilia è passato un anno dal terremoto. Un ricordo ancora nitido fra la popolazioni che dallo scorso maggio hanno iniziato la lotta per riportare alla vita il territorio ferito. Con in testa il volontariato, ancora una volta fondamentale supporto nei grandi eventi catastrofici. Dal oggi, venerdì 10 maggio, fino a domenica, si tiene a Modena, ad un anno dal sisma, il 1° Meeting Nazionale delle Misericordie. "Sono tre giorni ricchi di iniziative", ha detto Eleonora Bitossi, dell'ufficio di Confederazione Nazionale delle Misericordie d'Italia. "Nei giorni del convegno sono presenti le squadre della Protezione Civile che avete visto in azione durante quei terribili giorni".
Un programma ricco d'appuntamenti. L'apertura della manifestazione è prevista per le ore 15 di oggi, con gli interventi al Meeting delle autorità. Ci saranno, fra i tanti ospiti, Roberto Trucchi, Presidente Nazionale della Confederazione, Daniele Giovanardi, Presidente della Misericordia di Modena, Emilio Sabattini, Presidente Provincia di Modena e Mons. Giuseppe Merisi, Presidente Caritas Italiana. Dopo i saluti inizieranno i convegni: "Fratelli nel mondo- l'esperienza delle misericordie con gli immigrati" e "I migliori anni della nostra vita" convegno nazionale su i giovani ed il servizio civile", con numerosi relatori. Dalle 16 partirà un seminario sulla riforma del lavoro, con Mario Di Bella, Responsabile Ufficio Amministrazione e Consulenza della Confederazione e Francesco Natalini, docente di diritto del lavoro presso l'Università Cà Foscari. Alle 17.30 invece, al Sala Tenda Romagna, il convegno "Verso il riconoscimento della figura del soccorritore sanitario" , dove verrà presentato ufficialmente ai convenuti il "Nuovo Programma Nazionale Formazione Soccorritori delle Misericordie, a cura di Gionata Fatichenti. Questo sono per la giornata di venerdì. Sabato, alle 9.30, il primo appuntamento parla di religione: "Prendete in mano la vostra vita e fatene un capolavoro", un convegno sull' Anno della Fede. Modererà gli interventi, di Andrea Riccardi (Fondatore Comunità Sant'Egidio ed ex Ministro per la Cooperazione Internazionale e l'Integrazione) e di Edoardo Petrarca (Presidente del Centro Nazionale del Volontariato e Parlamentare). Alle 11.30 invece ci sarà l'attesa Assemblea Nazionale delle Misericordie, dove verrà data lettura del bilancio e del nuovo statuto e nel pomeriggio saranno aperte le urne per permettere le elezioni dei nuovi organi Confederali. Tanti gli appuntamenti previsti nel resto della giornata, come l'incontro su "Volontariato e Norme di Sicurezza", il raduno nazionale degli Istruttori Autisti, un focus su "Il sistema di protezione civile e le misericordie". Attesissimo poi l'incontro di domenica: "Emilia Romagna, un anno dopo...", un Raduno dei gruppi di Protezione Civile delle Misericordie intervenute durante il sisma. E' previsto un caldo momento di riflessione e presentazione dei nuovi progetti e la consegna attestati. Dalle 10 di domenica prenderanno il via anche numerose prove pratiche e di addestramento.

Per consultare il programma completo della manifestazione consultare questo link




Red/wm