(fonte immagine: pixabay.com)

Liguria: fissate procedure omogenee per le autorizzazioni di costruzione in zone sismiche

Modalità di procedimenti e tempistiche omogenee in tutta la Liguria per le autorizzazioni previste dalla normativa in materia di costruzioni in zone sismiche


Dalla scorsa settimana le procedure per il rilascio delle autorizzazioni previste dalla normativa in materia di costruzioni in zone sismiche saranno omogenee su tutto il territorio regionale ligure. Lo ha deciso la Giunta regionale su proposta degli assessori alla Difesa del Suolo Giacomo Giampedrone e all'Urbanistica Marco Scajola, introducendo novità nella legge regionale 29 del 1983 che non era stata più aggiornata. Ora le quattro province liguri avranno modalità di procedimenti e tempistiche omogenee attraverso lo sportello unico delle attività produttive dei Comuni.
"Si tratta di un ulteriore passo avanti nella delicata materia della sismica - spiega l'assessore Giampedrone - che ha visto la Giunta regionale impegnata a garantire una nuova classificazione sismica molto più rigorosa rispetto alla precedente approvata nel marzo scorso che ha ridisegnato il territorio individuando i Comuni a bassa, media e alta sismicità. Da questo processo si è reso necessario l'individuazione di procedure omogenee per il rilascio delle autorizzazione sulla base di un principio di semplificazione amministrativa e fornendo una certezza di conclusione del procedimento che deve avvenire entro 60 giorni in tutta la Liguria".
Fino ad oggi infatti le procedure erano affidate alle singole Province e Città Metropolitana che operavano secondo criteri differenti.
"Il settore della sismica richiede molta attenzione - ha aggiunto l'assessore regionale Marco Scajola - E pertanto servono norme chiare, ma allo stesso tempo tempi certi per i Comuni e per i cittadini, così facendo diamo un ulteriore aiuto al territorio".


red/pc