Liguria: mare Forza 10
Toscana: mare Forza 7-8

I forti venti stanno causando mareggiate molto violente in Liguria, tanto che il mare ha raggiunto Forza 10 e la Capitaneria ha emesso un'allerta generale, e leggermente meno potenti in Toscana, ma comunque che impongono prudenza

È molto delicata la situazione in Liguria in queste ore: a causa dei violenti venti da Sud-Sud Ovest il mare ha raggiunto Forza 10, e si prevede che questa condizioni perduri, con possibili peggioramenti, fino a metà pomeriggio.

La Capitaneria di porto di Genova ha lanciato questa mattina un appello alla popolazione ligure al fine di prevenire eventuali incidenti dovuti alla burrasca: "i curiosi stiano lontani dalle mareggiate, per quanto spettacolari esse siano, sono molto pericolose" nella fattispecie con un mare così mosso e potente.
La mareggiata si sta infrangendo sulle coste di tutta la Liguria, ed è per questo motivo che la stessa Capitaneria di Genova ha contattato gli enti territoriali della regione affinché si accertino di tenere le persone lontane dai punti in cui il mare costituisce pericolo: il litorale, le strade costiere, i moli, i pontili, i porti, ecc.
L'allerta è riferita anche a imbarcazioni che siano in avvicinamento o in allontanamento dal porto di Genova e viene sottolineato di valutare attentamente l'utilizzo delle stesse se evitabile.

Il mare è in tempesta anche sulle coste Toscana, dove ha raggiunto Forza 7-8, tanto che sono stati sospesi traghetti e collegamenti marittimi tra Piombino e Isola d'Elba fino a sabato in quanto il canale di Piombino è interessato da forti venti e mare molto mosso. Secondo la Protezione Civile è previsto moto ondoso in aumento con rischio di mareggiate.
A Livorno il Comune ha deciso di chiudere tutti i parchi pubblici e valuterà domani se rendere inaccessibili tratti di strada del lungomare.
Non è stata diramata un allerta generale come in Liguria, ma si raccomanda alla popolazione di assumere atteggiamenti di cautela e prudenza evitando di esporsi a zone a rischio.



Redazione/sm