fonte: pixabay

Livelli alti di PM 10 in diverse province di Emilia Romagna e Veneto

Misure antismog prorogate nelle province di Modena, Ravenna, Ferrara. Revocate a Bologna. In Veneto allerta rossa a Padova e Venezia

Prosegue fino a giovedì 17 gennaio compreso l’applicazione delle misure emergenziali, previste dalla manovra antinquinamento della Regione Emilia Romagna, che estendono il divieto di circolazione anche ai veicoli diesel Euro 4 in tutta l’area inclusa all’interno delle tangenziali di Modena, dalle 8.30 alle 18.30. Il provvedimento riguarda la provincia di Modena (quindi anche Carpi, Castelfranco Emilia, Sassuolo e Formigine) e quelle di Ferrara (con anche la città di Cento) e Ravenna (con anche Lugo). Misure d'emergenza revocate invece da domani nel Bolognese dove, quindi, torneranno in circolazione i veicoli diesel Euro 4.

Con le misure emergenziali, come accadeva anche lo scorso anno, ai limiti alla circolazione per i veicoli più inquinanti, già previsti dalla manovra antinquinamento ordinaria si aggiunge il divieto di circolazione anche per i veicoli diesel Euro 4 in tutta l’area cittadina compresa all’interno delle tangenziali.

Le misure emergenziali prevedono tra l'altro un abbassamento delle temperature medie nelle abitazioni fino a 19 gradi e negli spazi commerciali e ricreativi fino a 17 gradi, il divieto di combustione all'aperto e di uso di biomasse per il riscaldamento domestico. Potenziati i controlli sulla circolazione dei veicoli nei centri urbani e sugli impianti termici a biomassa.

Anche in Veneto livelli di Pm10 continuano a permanere al di sopra del valore limite giornaliero in molte aree, ed è quindi scattato, in base a quanto previsto dall'Accordo di Bacino Padano, il livello di allerta 2 "Rosso" a Padova e a Venezia, dove si sono registrati 10 superamenti consecutivi del valore limite giornaliero. Lo comunica l'Agenzia regionale per l'Ambiente (Arpav).

Il medesimo livello di allerta Rosso è stato raggiunto a Piove di Sacco (Padova). Permangono al livello 1 (Arancio) Treviso, Vicenza e Verona, oltre ai comuni di Castelfranco (Treviso), Chioggia (Venezia), Este e Tribano (Padova).

red/mn

(fonte: Provincia di Modena, Ansa)