Lombardia e Veneto: due interventi del CNSAS per valanghe

Il CNSAS è intervenuto ieri e oggi per due valanghe cadute rispettivamente in Lombardia e in Veneto. Nelle regioni l'allerta valanghe è di grado marcato

Tra ieri e oggi sono cadute due valanghe in Lombardia e in Veneto. In entrambe le regioni infatti è allerta valanghe di grado marcato, il che significa che sono possibili distacchi spontanei anche piuttosto grandi.

Il Soccorso Alpino della V Delegazione Bresciana è intervenuto ieri dopo che una slavina è caduta all'esterno delle piste Serodine e Alpe Alta al Passo del Tonale. In loco si sono portati i tecnici delle Stazioni di Ponte di Legno, Temù ed Edolo per verificare che sotto la slavina non ci fossero eventuali persone coinvolte. Le ricerche hanno fortunatamente dato esito negativo.

Oggi invece una valanga si è staccata nel bellunese invadendo la pista che dal Padon scende a Malga Ciapela, ufficialmente chiusa per il danneggiamento dei pilastri della seggiovia causato da un precedente distacco. Dal momento che il luogo è meta di scialpinisti, è stato inviato l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore, con a bordo tecnico del Soccorso alpino e unità cinofila da valanga. La valanga, scesa per oltre 200 metri con un fronte di una settantina, è stata quindi bonificata, escludendo la presenza di persone coinvolte.

Redazione/sm