Maltempo 2018, Parlamento europeo stanzia 277 milioni di euro per l'Italia

I fondi dovranno essere utilizzati per la ricostruzione nelle regioni colpite nell'autunno del 2018 da forti piogge, venti, inondazioni e frane, con diversi morti e danni materiali

Il Parlamento europeo ha approvato uno stanziamento di oltre 293 milioni di euro in aiuti dal Fondo di solidarietà Ue, in seguito agli eventi meteorologici estremi del 2018 in Italia, Austria e Romania. La maggior parte dello stanziamento, 277 milioni, andrà proprio all'Italia e i fondi dovranno essere utilizzati per la ricostruzione nelle regioni colpite nell'autunno del 2018 da forti piogge, venti, inondazioni e frane, con diversi morti e danni materiali. Il Veneto, regione più colpita, risulta assegnataria di 68.620.678 euro pari al 24,75% dei danni subiti che ammontano, da tabella del Dipartimento di Protezione Civile Nazionale, a 1.641.293.393 euro.

“Sono felice per la risposta del Parlamento Europeo, che ringrazio per lo stanziamento. I 68.620.670 di euro destinati ai territori devastati dal maltempo di fine autunno 2018 sono risorse fondamentali per continuare ad alimentare la monumentale organizzazione che abbiamo messo in piedi in Veneto per affrontare il post-Vaia", ha commentato il presidente della Regione Veneto Luca Zaia, in veste di Commissario Delegato per il maltempo di ottobre 2018.


I danni provocati dal maltempo sono stati gravi interruzioni delle reti stradali e fluviali, allagamenti di edifici pubblici e privati, interruzioni delle reti elettriche e del gas, oltre a perdite significative nei settori del legname e del turismo. I finanziamenti sono stati varati con 645 voti a favore, 18 contrari e 30 astenuti. I 293,5 milioni di euro del Fondo di solidarietà dell'Unione europea sono così ripartiti: 277,2 milioni di euro per l'Italia, 8,1 milioni di euro per l'Austria e 8,2 milioni di euro per la regione nordorientale della Romania. 

red/mn

(fonte: Ansa)