Maltempo, 5 feriti a Roma. Allagamenti in Toscana e Sardegna

Prosegue l’emergenza maltempo. Allagamenti un po’ ovunque e traffico in tilt in Sardegna, Lazio e Toscana. Auto sommersa dall’acqua a Cagliari, il guidatore - salito sul tetto - è stato salvato. Un albero caduto su una pensilina del bus a causato 5 feriti a Roma, dove ad essere allagata è anche la stazione della metro. In Toscana situazione criticata a Prato e Pistoia

Sardegna - Il nubifragio che ha colpito Cagliari ha causato non pochi disagi alla città. Sono ancora in corso gli interventi dei vigili del fuoco. Lungo la Statale 554, nel corso della notte, un automobilista è stato soccorso dai sommozzatori dei pompieri. La sua auto si è spenta in un sottopasso pieno d'acqua, e l'uomo ha chiamato il 115 dal tetto della vettura, dove è stato recuperato dai pompieri. Allegamenti anche all'interno del centro commerciale Le Vele, a Quartucciu (Cagliari), soprattutto nel supermercato e nelle vicinanze degli ingressi; acqua anche in alcuni negozi del centro commerciale “La corte del Sole a Sestu” (Cagliari). In città si contano i danni: il Comune ha chiuso per oggi la Mediateca del Mediterraneo; nel piano inferiore, infatti, è entrata molta acqua. In via Garibaldi, la strada pedonale dello shopping, la pavimentazione si è sollevata, mentre in viale Sant'Avendrace, come in altre zone della città, è saltato il manto stradale.

Lazio - Situazione critica anche nei dintorni di Roma, dove si registrano anche alcuni feriti. Un albero è caduto su una pensilina della fermata dell'autobus in via Tiburtina, nella capitale, provocando il ferimento - fortunatamente in modo lieve - di 5 persone. E' accaduto poco prima delle 12 all'altezza di via Cupa. L'albero ha colpito anche un palo dell'illuminazione, piegandolo. Il maltempo ha causato anche la chiusura di alcuni accessi alla stazione metro B (Termini), direzione Laurentina. Sta invece progressivamente  tornando alla normalità la circolazione ferroviaria sulla linea Fl3 Roma-Viterbo fortemente rallentata, dalle 6.20 alle 10.50, per il maltempo che ha interessato la zona. Le scariche atmosferiche hanno danneggiato alcuni apparati che regolano la circolazione ferroviaria. Inoltre la presenza di detriti sui binari fra Capranica e Bracciano ha reso necessaria la sospensione del traffico dei treni. La mobilità fra le due località è stata garantita con un servizio di bus sostitutivi. Gli effetti: rallentamenti fino a 90 minuti per tre regionali, cancellati quattro treni e altri quattro con percorso limitato.

Toscana - A Livorno e San Vincenzo oggi le scuole sono rimaste chiuse. Ma i problemi maggiori, in Toscana, si sono registrati altrove. A cominciare da Prato e Pistoia. Allagamenti a Prato, appunto, col traffico in difficoltà in diverse zone della città. La pioggia intensa ha attivato gli interventi di squadre di Consiag servizi, volontari, agenti della polizia municipale e tecnici della protezione civile. Questi ultimi hanno verificato anche i livelli dei due corsi d'acqua che attraversano la provincia pratese, Ombrone e Bisenzio: il primo è in leggera crescita, anche e soprattutto a causa delle piogge cadute in territorio pistoiese, ma resta comunque ben sotto i livelli di guardia; il Bisenzio, per ora, non desta nessun problema. Le previsioni per le prossime ore, però, non sono positive. Secondo i dati i temporali proseguiranno con previsione di intensificazione delle precipitazioni. Intanto a Pistoia i vigili del fuoco spiegano che dall'inizio dell'ondata di maltempo sono già stati effettuato una ventina di interventi, altrettanti restano da evadere. Nel pistoiese gli allagamenti stanno interessando un po' tutta la provincia: la direzione regionale dei pompieri della Toscana ha disposto l'invio di rinforzi da Pisa al comando di Pistoia. Le zone più colpite al momento sono Quarrata, Casalguidi Badia a Pacciana, dov’è fuoriuscito il torrente Bollacchione, e poi Bonelle, dov’è stato chiuso anche il sottopasso autostradale, adesso presidiato dalle forze dell'ordine, dopo che stamani alcuni automobilisti vi erano rimasti bloccati. A destare preoccupazione sono soprattutto i corsi minori, mentre al momento risulta sotto controllo l'Ombrone Pistoiese. Molti gli scantinati e i garage invasi dall'acqua.

red/gt