Maltempo al centro-nord
Fiumi sotto osservazione

Stato di preallarme in diverse regioni italiane

Il livello delle acque degli affluenti del Po inizia a preoccupare. Come annunciato dalla Protezione Civile della Regione Emilia-Romagna, le piogge delle ultime ore nei bacini dei fiumi Enza, Stirone e Rovacchia hanno fatto scattare la fase di preallarme per diversi comuni delle province di Parma e Reggio Emilia, tra cui Sorbolo, Soragna, Fidenza, Roccabianca, Fontanellato e Fontevivo. I tecnici dell'Aipo - Agenzia interregionale per il Po - hanno inoltre attivato il servizio di piena.

Allerta per i corsi d'acqua anche in Piemonte per alcuni tratti del Po, del Tanaro e del Bormida, in particolare nel torinese, nell'astigiano e nell'alessandrino. Per oggi sono previste situazioni di moderata criticità, mentre da domani pomeriggio le condizioni meteorologiche dovrebbero migliorare.
 
Continua l'allerta meteo anche in Toscana: le piogge delle ultime ore hanno causato l'allagamento parziale di alcuni sottopassi e disagi alla circolazione, ma senza criticità rilevanti. Grande attenzione a fiumi e torrenti: sotto osservazione soprattutto l'Ombrone, il corso d'acqua maggiormente soggetto a rischio di esondazione. Anche se al momento il livello del fiume rimane sotto il primo livello di attenzione, il perdurare del maltempo e delle piogge potrebbe far precipitare la situazione.

Piogge torrenziali anche a Genova, dove si sono verificati allagamenti nei sottopassi, rallentamenti alla circolazione e situazioni di dissesto idrogeologico: a Campo Ligure cinque famiglie sono state evacuate per precauzione dopo che una frana si è abbattuta nelle vicinanze di alcune case. Bisognerà aspettare venerdì per rivedere il sole, anche se nel fine settimana potrebbero tornare nuvole e pioggia.

Elisabetta Bosi