Maltempo al sud Italia: disagi nelle regioni ioniche e in Sicilia

Diversi i nubifragi che hanno interessato ieri le regioni ioniche e la Sicilia, provocando diversi disagi alla circolazione, alcuni allagamenti e frane

Il maltempo ieri ha colpito anche il sud Italia, in particolare le regioni Ioniche, per le quali la Protezione Civile nazionale aveva emesso un'allerta meteo. I maggiori disagi sono stati registrati in Calabria, Puglia, Basilicata e Sicilia.

Pioggia battente, vento e temperature in calo: è quanto accaduto ieri in Calabria. La situazione più critica ha interessato la fascia ionica catanzarese, con allagamenti lungo la strada statale 106 nel tratto tra Botricello e Catanzaro Lido, e lungo alcune strade interne.
Anche al confine tra Calabria e Basilicata il maltempo si è fatto sentire: violenti nubifragi e accumuli di quasi 100 mm hanno interessato l'area del Pollino, in particolare tra Oriolo e Nocara, in provincia di Cosenza. Piccole frane, strade invase da pietre e detriti e allagamenti hanno interessato anche l'area lucana e la Piana di Metaponto.

Anche in Puglia, in particolare nella provincia di Foggia, temporali e nubifragi hanno caratterizzato la giornata di ieri. Sono stati registrati disagi sulla strada provinciale che collega Manfredonia con San Giovanni Rotondo. A causa degli allagamenti e del fango riversatosi sull'asfalto l'arteria è rimasta chiusa per quasi due ore. Intervenuti sulla strada provinciale gli uomini dei Vigili del fuoco e della protezione civile.

In Sicilia invece molti disagi sono stati registrati a Palermo, dove la pioggia e gli allagamenti hanno mandato in tilt il traffico in diversi quartieri. A causa della pioggia battente in viale principe di Scalea, all'angolo con via Galatea, l'acqua ha raggiunto i 20 centimetri. Situazione critica anche in viale Regione Siciliana per l'allagamento dei sottopassi. La pioggia ha rallentato anche il traffico ferroviario nel nodo di Palermo.


Redazione/sm