foto: www.fulmini.altervista.org

Maltempo, allerta meteo per il centro sud

Previste piogge molto intense, temporali e mareggiate. La Protezione Civile ha emesso un'allerta meteo fino a giovedì. Migliora il tempo al nord, con temperature in rialzo

In Lazio, dopo qualche ora di sole, il cielo è tornato quello al quale la gente s'è rassegnata da un pezzo. Nuvole basse, poca luce, le prime gocce di pioggia. E' la primavera più piovosa degli ultimi anni, non c'è dubbio. Mentre al nord è atteso qualche giorno di sole, nel resto della penisola le previsioni non promettono nulla di buono. Il timido sole che s'è affacciato sull'Italia centrale dalla serata di ieri è solo di passaggio. Nei prossimi giorni torneranno le piogge, con alcune situazioni di allerta: previsti temporali violenti, venti e piogge intense.

Pioggia e vento.
Il maltempo a breve investirà tutta gran parte del Centrosud. Tra oggi e domani si verificherà il transito di una perturbazione, annunciata nei giorni scorsi, che continua la sua risalita dal Nord Africa con condizioni meteo avverse nelle prossime ore sulle regioni centro-meridionali italiane. Attesi forti rovesci e temporali con venti molto intensi. Le piogge raggiungeranno in Abruzzo, in alcune zone del Lazio e nelle Marche anche 80-100 mm al suolo. Il Dipartimento di Protezione Civile ha emesso, sulla base delle previsioni, una allerta meteo che parte da mercoledì mattina. In arrivo precipitazioni intense, accompagnate da fulmini e forti raffiche di vento, prima sulla Sardegna e successivamente su Lazio, Umbria, Marche, Abruzzo, Molise, Campania, Basilicata, Puglia, Calabria e Sicilia.

Mareggiate al sud.
Secondo i bollettini il passaggio del minimo di bassa pressione sarà accompagnato da forti venti tra Libeccio e Scirocco che spazzeranno i mari meridionali con raffiche fino a 80/100 km/h. Mareggiate saranno dunque possibili sui tratti esposti della Sicilia, Puglia e Calabria.

Sul resto della Penisola sole e temperature in rialzo. Torna il bel tempo invece nella parte settentrionale dell'Italia, a partire dal specie al Nord Ovest e dall'Alta Toscana. Tempo invece ancora variabile tra Est Emilia, Romagna, costa venete e Friuli, con occasione per qualche isolato piovasco. Acquazzoni diurni si svilupperanno sull'arco alpino sconfinando poi sulle alte pianure venete e friulane. Ma nel complesso il sole si affaccerà si tutta la fascia settentrionale, riportando in alto anche la colonnina di mercurio: le temperature saliranno, portandosi su livelli più "consoni" per questo periodo di pre-estate.


red/wm