Maltempo: ancora pioggia, e aumenta la preoccupazione per il territorio

Continua a piovere sull'Italia e questo weekend sono attese ancora precipitazioni e temporali da nord a sud. La preoccupazione va immediatamente a quelle situazioni territoriali già critiche: frane e piene di fiumi e laghi

E se ieri il sole si è fatto vedere in numerose regioni, oggi il cielo tornerà a coprirsi e a scaricare pioggia su diverse zone d'Italia, portando ancora un fine settimana di maltempo.

Le previsioni del Dipartimento della Protezione civile attendono per oggi precipitazioni sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, sulla Sardegna, con quantitativi cumulati da deboli a puntualmente moderati, specie sulle zone interne. Precipitazioni sparse dal pomeriggio, più frequenti in serata con fenomeni localmente anche a carattere di rovescio o temporale, sono attese su Toscana, Umbria, Lazio e settori occidentali di Marche, Abruzzo e Molise, in estensione serale all'Emilia Romagna, con quantitativi cumulati deboli. E' possibile che oggi si verifichino anche isolati rovesci o temporali sull'arco alpino e prealpino, in possibile sconfinamento alla pianura veneto-friulana, con quantitativi cumulati deboli.


Domani invece il meteo previsto attende precipitazioni da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, sulle regioni centro-settentrionali della penisola e sulla Campania centro-settentrionale, con quantitativi cumulati moderati al Nord e sulle zone interne ed appenniniche del Centro, generalmente deboli altrove; da isolate a sparse in serata su Sicilia orientale, Calabria, Basilicata e Puglia, con quantitativi cumulati deboli.

Un fine settimana ancora all'insegna del maltempo su quasi tutta la penisola e le isole, che aumenta la preoccupazione già più che presente di frane e rischio esondazioni con le piene di fiumi e laghi. Si pensi all'emergenza, non ufficializzata ma reale, per le frane in Emilia Romagna, Toscana, Veneto e numerose altre zone del Nord Italia. Ma anche la criticità dei corsi d'acqua come il Po, l'Adige, il Ticino e dei laghi, si pensi alla piena del Lago Maggiore, preoccupano non poco la popolazione e le autorità, specie se si pensa alla prevista ondata di maltempo attesa oggi e domani.


Redazione/sm