(Fonte foto: archivio Dipartimento Protezione Civile)

Maltempo, ancora un'ondata di neve sull'Italia

Nevicate attese fino a quote di pianura tra Lombardia, EmiliaRomagna, Liguria e Toscana. Neve dai 400 metri anche in Sardegna. Particolare attenzione per la viabilità nel comune di Milano e nell'entroterra ligure

L’arrivo sul Mediterraneo centrale di un nuovo impulso perturbato di origine nord-atlantica, sta portando da oggi una nuova ondata di maltempo su gran parte delle regioni settentrionali, con nevicate anche a bassa quota e un rinforzo della ventilazione sulle regioni centro-meridionali.

Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Protezione ha emesso un avviso di condizioni meteorologiche avverse, d’accordo con le regioni coinvolte.

La criticità è cominciata dalle prime ore di oggi, con nevicate fino a quote di pianura, su Lombardia, Emilia-Romagna, entroterra ligure, Toscana settentrionale e orientale, con accumuli al suolo da deboli a moderati, puntualmente abbondanti sui rilievi. Sopra i 300-500 metri, sul resto della Toscana, sono attesi accumuli al suolo da deboli a moderati. Colpita dalla neve anche la Sardegna, con neve sopra i 400-600 metri. Venti forti o di burrasca, dai quadranti occidentali, dapprima sulla Sardegna. Dalla sera i venti interesseranno anche Sicilia e Calabria, con mareggiate ovunque sulle coste esposte.

Prosegue quindi per oggi l’allerta gialla su alcuni bacini di Abruzzo, sui settori costieri del Lazio, gran parte della Basilicata e della Sicilia e sul versante nord-occidentale della Sardegna.

Nel frattempo il Comune di Milano si sta preparando ad affrontare l’emergenza neve, come annunciato dal bollettino emesso dalla Regione Lombardia. Proprio a partire dalla mezzanotte, con un monitoraggio h24 della situazione, è stato attivato il Centro Operativo Comunale (COC) presso la centrale operativa della Protezione Civile. Amsa ha predisposto il posizionamento nella notte dei mezzi spargisale e provvederà in caso di effettiva nevicata allo spargimento del sale sulle strade e nei punti della città dove possono registrarsi le maggiori criticità. Oltre a questo il Comune invita gli amministratori condominiali e i proprietari a spargere sale su i marciapiedi.

Anche la Liguria sarà interessata nei prossimi due giorni da una serie di perturbazioni in sequenza, con periodi di interruzione tra una e l'altra, che potrebbero portare nevicate anche a bassa quota. Meno preoccupante di un’allerta pioggia, l’allerta neve ha comunque smosso l’attenzione della Regione, con un occhio di riguardo alla viabilità – con attenzione sulla situazione dell'A7. Vento e freddo da nord, rischio neve a partire dalle zone interne con probabile interessamento della costa nel savonese e nel genovese. Questo il quadro della perturbazione attesa per le prossime ore in Liguria, per la quale è stata diramata un'allerta gialla per le zone B, C e D, che rimarrà arancione per la sola zona E nelle ore centrali della giornata di oggi.

red/gp

(Fonte: DPC, Liguria, Comune di Milano)