Maltempo: da domani venti forti, soprattutto al Centro - Sud

Il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso un avviso di condizioni meteo avverse dalle prime ore di domani per venti forti settentrionali, con raffiche di burrasca, su Piemonte, Lombardia, Veneto e Friuli Venezia Giulia e dal pomeriggio su Umbria, Lazio, Abruzzo, Molise, Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia; dalla serata rinforzi fino a burrasca forte anche al Sud. I fenomeni saranno accompagnati da mareggiate

L'arrivo di una perturbazione proveniente dal nord Europa determinerà, a partire da domani venerdì 10 marzo, un generale rinforzo della ventilazione nel nostro Paese, specialmente sulle regioni centro-meridionali.
Il Dipartimento della Protezione Civile, sulla base delle previsioni disponibili, ha emesso un avviso di condizioni meteorologiche avverse che prevede, dalle prime ore di domani,  venti forti settentrionali, con raffiche di burrasca, su Piemonte, Lombardia, Veneto e Friuli Venezia Giulia e dal pomeriggio venti forti dai quadranti settentrionali, con raffiche di burrasca, su Umbria, Lazio, Abruzzo, Molise, Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia. Dalla serata si prevedono, inoltre, rinforzi fino a burrasca forte sulle regioni meridionali. I fenomeni saranno accompagnati da mareggiate lungo le coste esposte.

Queste  più nel dettaglio le previsioni meteo per domani venerdì 10 marzo:
-
al mattino deboli nevicate sui settori alpini di confine di Lombardia e Triveneto;
-
dal pomeriggio precipitazioni da isolate a sparse, anche a carattere di rovescio o breve temporale, su Abruzzo, Molise, Puglia, Appennino campano, Basilicata, Calabria e Sicilia settentrionale, con quantitativi cumulati deboli.
- nevicate: al di sopra dei 1300-1500 m su Abruzzo, Molise, Campania e Basilicata, dalla sera in calo fino a 1000 m, localmente fino a 800 m sull’Abruzzo, con apporti al suolo generalmente deboli.
- visibilità: nessun fenomeno di rilievo.
- temperature: in locale sensibile aumento al nord, in locale sensibile calo nei valori serali al nord-est e sulle regioni del versante adriatico.
- venti: forti di Favonio sui settori alpini e localmente sulle zone pianeggianti del Nord; tendenti a forti settentrionali sulle regioni centro-meridionali e sulle zone dell’alto Adriatico, con rinforzi di burrasca dal pomeriggio.
- mari: molto mossi il Mare e Canale di Sardegna, lo Stretto di Sicilia, l’Adriatico centro-meridionale e lo Ionio; dal pomeriggio tendenti a molto mossi il Tirreno centro-meridionale e l’Adriatico settentrionale, in serata agitati il Tirreno meridionale, l’Adriatico centro-meridionale, lo Stretto di Sicilia e lo Ionio.

Il quadro meteorologico e delle criticità previste sull'Italia è aggiornato quotidianamente in base alle nuove previsioni e all'evolversi dei fenomeni, ed è disponibile sul sito del Dipartimento della Protezione Civile (www.protezionecivile.gov.it), insieme alle norme generali di comportamento da tenere in caso di maltempo. Le informazioni sui livelli di allerta regionali sono invece gestite dalle strutture territoriali di protezione civile

red/pc
(fonte: DPC)