(foto: YouReporter)

Maltempo: danni e disagi da nord a sud. Toscana, Rossi: ''firmero' Stato di emergenza''

Moltissimi i danni causati dal maltempo delle ultime ore: si registrano alberi divelti, strade interrotte, frane, allagamenti da nord a sud. In Toscana il presidente Enrico Rossi ha dichiarato che firmerà lo stato di emergenza regionale

Danni e disagi da nord a sud: la situazione più difficile si registra al momento in Toscana e nelle Marche, ma sono molte altre le regioni interessate dalle conseguenze di questa ondata di maltempo.

ABRUZZO - In provincia di Pescara piove incessantemente da ieri sera e si registrano forti raffiche di vento sulla costa. In città e nei comuni limitrofi si registrano sottopassi allagati e strade invase dall'acqua ovunque. Nel capoluogo adriatico chiuse le golene Nord e Sud del fiume Pescara. Chiuse le scuole a Montesilvano e per due giorni a Città Sant'Angelo nel pescarese, istituti chiusi anche a L'Aquila e ad Avezzano (AQ).

UMBRIA - Forte vento su gran parte dell'Umbria dove ha cominciato a nevicare sulla fascia appenninica della provincia di Perugia, dal confine nord fino a Forche Canapine di Norcia. Il vento sta creando problemi nella zona di Città di Castello, dove i vigili del fuoco sono impegnati per alberi caduti e tetti scoperchiati, ma anche alla circolazione dei mezzi pesanti sulle strade e alle linee elettriche. La sala operativa della protezione civile della Regione ha registrato raffiche di vento a 101 chilometri orari a Forche Canapine e a 50 sul Subasio nella zona di Assisi.

LAZIO - Alberi, cartelloni e pannelli sono caduti sul litorale romano a causa di una violenta tromba d'aria che ha colpito da Civitavecchia a Ostia, sul litorale romano. Lo riferiscono i vigili del fuoco. Circa 60 gli interventi effettuati dai pompieri nella notte. A quanto riferito, a causa della pioggia e di una mareggiata, ci sono stati numerosi allagamenti in strada e nei piani bassi delle abitazioni.

CAMPANIA - Una grossa frana si è verificata stanotte nel quartiere Chiaia a Napoli. Per il maltempo ha ceduto nella notte un muro di contenimento alla fine di via Croce Rossa, all'incrocio con via Ferdinando Palasciano. Verso l'1 e 20 i vigili del fuoco hanno iniziato a lavorare per riportare la normalità nel quartiere. 8 vetture sono state ricoperte dai detriti del muro che si era gonfiato per le forti piogge.

TOSCANA - Un masso caduto in Lucchesia è responsabile della morte di un automobilista a Diecimo, nel comune di Borgo a Mozzano. A Prato le raffiche di vento forte hanno fatto crollare una porzione delle mura storiche della città di Prato: ci sono stati cedimenti al bastione San Giusto ed è crollato il muro di cinta del Conservatorio di San Niccolò, in via Dolce de'Mazzamuti. Centinaia sono gli alberi sradicati in Versilia, alcuni di questi si sono abbattuti sull'autostrada A12 Genova-Rosignano mandando in tilt il traffico. Sempre in Versilia è saltata anche l'energia elettrica e sono state chiuse le scuole di ogni ordine e grado nei comuni di Pietrasanta, Forte dei Marmi, Camaiore, Stazzema e Seravezza, in provincia di Lucca. La protezione civile provinciale invita i cittadini "a stazionare, per quanto possibile, in ambienti chiusi e spostarsi solo se strettamente necessario" per i problemi di transitabilità in molte strade, prestando la massima attenzione ad eventuali piante ed ostacoli trasportati sulle carreggiate. Blackout anche nel Chianti.
"Firmerò lo stato di emergenza regionale per consentire ai sindaci dei comuni dove si sono registrati danni di avviare gli interventi urgenti e per estendere la mobilitazione della protezione civile su tutta la Toscana" lo ha detto poco fa il presidente della Regione Enrico Rossi.

LIGURIA - Difficoltà si registrano anche lungo la linea ferroviaria Tirrenica e altre linee minori di Toscana e Liguria. Disagi anche sulla Genova-Ventimiglia, tra Imperia Oneglia e Imperia Porto Maurizio, per la caduta di un albero che ha danneggiato un tratto della linea elettrica di alimentazione dei treni.

MARCHE - Una donna è morta, schiacciata da un albero schiantato dalle fortissime raffiche di vento, a Urbino. E' poi allerta alluvione a Senigallia, dove le forti piogge delle ultime ore hanno fatto salire i livelli del fiume Misa e di vari torrenti. Le scuole della città resteranno chiuse per tutto il giorno, annullato il mercato settimanale e chiusi anche diversi negozi. Il Centro operativo comunale invita gli abitanti delle zone Porto, Portici Ercolani e Molino Mazzarana a spostare le auto in sosta e a salire ai piani alti delle abitazioni.


Redazione/sm

(fonti: TgCom24, Regione Toscana)