(fonte foto: ilmeteo.it)

Maltempo in arrivo: previste nevicate intense su Veneto ed Emilia

Le previsioni meteo attendono una perturbazione siberiana sulla penisola italiana. La neve cadrà nuovamente a Nord e su alcuni rilievi centrali, mentre sulle regioni meridionali cadranno anche intense piogge. Stato di attenzione in Veneto, previste intense nevicate anche in Emilia Romagna

Le previsioni meteo attendono dalla serata di oggi l'arrivo del maltempo sulla penisola italiana. A Nord torneranno le nevicate, mentre al Sud del Paese imperverseranno piogge e temporali.

Secondo le previsioni meteo dell'Aeronautica Militare diverse Regioni saranno interessate oggi dall'arrivo di deboli piogge: Liguria, Emilia Romagna, Toscana, basso Piemonte, pianura lombarda, Umbria, Marche settentrionali, Calabria e Sicilia orientale. La neve invece cadrà già da oggi sull'Appennino Emiliano sul versante sud
a quote superiori agli 800 metri, mentre sul versante modenese e sulle zone sub-alpine del Nord giungerà a quote superiori a 500 metri, in graduale diminuzione nella notte. Nevicherà anche in Toscana sopra gli 800 metri di quota.

Da giovedì si assisterà invece all'arrivo del nucleo di aria fredda proveniente dalla Siberia che sarà la causa principale della neve che tornerà ad imbiancare quasi tutto il Nord Italia fino a quote di pianura e stazionerà, secondo le previsioni, fino a domenica/lunedì. I fenomeni più intensi al momento sono previsti sul Veneto e in Emilia. Si prevede che la perturbazione si estenda anche alle Regioni a Sud con piogge anche di forte intensità.
Il Dipartimento della Protezione Civile infatti per domani prevede piogge da sparse a diffuse, con possibili temporali, su tutte le regioni settentrionali, laddove la precipitazione non cadrà sotto forma di neve, e su Toscana, Umbria, Marche settentrionali, Sardegna, Sicilia, Calabria, Basilicata, Puglia e Campania meridionale con quantitativi cumulati deboli.

Questa nuova perturbazione in arrivo ha già fatto scattare lo Stato di attenzione per nevicate in Veneto. Il Centro Funzionale Decentrato della Protezione Civile del Veneto ha emesso ieri un avviso che attende nevicate sull'intero territorio a quote collinari in abbassamento anche in pianura dalle ore 16.00 di oggi alle ore 14.00 di venerdì 22 febbraio. La Regione raccomanda agli Enti gestori delle infrastrutture stradali e ferroviarie di assumere ogni iniziativa atta a garantire la sicurezza e la funzionalità della viabilità.
Le diverse componenti del Sistema di Protezione Civile dovranno monitorare attentamente l'evoluzione delle condizioni meteo pronte a dichiarare lo stato d'allarme, qualora rilevassero particolari criticità. La Regione rende anche noto che è attivo il servizio di reperibilità al numero verde 800 990 009 per la segnalazione di ogni eventuale situazione di emergenza.

In Emilia Romagna invece, altra Regione sulla quale incombe la previsione di forte maltempo, al momento la Protezione Civile regionale non ha emesso alcuno stato di allerta. L'Arpa della Regione prevede neve attorno agli 800 metri durante la giornata odierna, poi le precipitazioni si intensificheranno in serata e la quota neve si abbasserà nella notte fino alla pianura tra il piacentino e il bolognese. Domani la neve cadrà sui rilievi montuosi e anche in pianura tra il piacentino, il bolognese e il ferrarese, mentre sulla Romagna le precipitazioni risulteranno a carattere di pioggia. Dal pomeriggio-sera le nevicate tenderanno gradualmente ad interessare anche i rilievi romagnoli e la relativa fascia pedecollinare. In nottata nevicherà su tutte le zone della regione ad esclusione delle coste. Da venerdì a domenica/lunedì si attendono diffuse precipitazioni nevose anche in pianura.


Redazione/sm