foto_Nino_Bertozzi

Maltempo: in arrivo temporali al Nord: criticitÀ arancione su Veneto e Bolzano

In arrivo piogge su Piemonte, Lombardia, Veneto, Provincia di Bolzano e Friuli Venezia Giulia. Valutata per oggi e domani criticità arancione per rischio idrogeologico localizzato sulla Provincia di Bolzano e su gran parte del Veneto

Una perturbazione atlantica in transito sull'Europa centrale, tende ad estendere i suoi effetti anche sulle regioni settentrionali italiane, portando condizioni di instabilità a tratti intensa, mentre al centro-sud permangono nelle prossime ore gli effetti temporaleschi, causati dalla bassa pressione formatasi sul Mar Tirreno, sebbene in attenuazione ed esaurimento in serata. 
Pertanto  il Dipartimento della Protezione Civile, sulla base delle previsioni disponibili, ha emesso un avviso di condizioni meteorologiche avverse che prevede dal pomeriggio di oggi, venerdì 24 luglio, precipitazioni, a prevalente carattere di rovescio o temporale, su Piemonte, Lombardia, Veneto, Provincia Autonoma di Bolzano e Friuli Venezia Giulia. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica, forti raffiche di vento e locali grandinate.

Sulla base dei fenomeni previsti è stata valutata, per oggi e domani:
- criticità arancione per rischio idrogeologico localizzato sulla Provincia Autonoma di Bolzano e su gran parte del Veneto

e ancora, per domani:
criticità gialla sulla Provincia Autonoma di Trento, sulle restanti aree del Veneto, sul Friuli Venezia Giulia, su parte della Lombardia, sulla Liguria, sulla Toscana tirrenica, sul sud del Lazio, sulle regioni meridionali e gran parte della Sicilia.

Previsioni per domani, sabato 25 luglio (vedasi immagine accanto):

- precipitazioni sparse, a prevalente carattere di rovescio o temporale, su Piemonte settentrionale, settori alpini e prealpini della Lombardia, sul Triveneto, sulla Liguria centro-orientale e sui settori settentrionali della Toscana, con quantitativi cumulati generalmente moderati, più rilevanti sulla pianura del Friuli Venezia Giulia;
- precipitazioni da isolate a sparse, a prevalente carattere di rovescio o temporale ad evoluzione pomeridiana, sul settori pianeggianti di Piemonte e Lombardia, sull'Appennino emiliano, sulle regioni meridionali della penisola e su Lazio meridionale, Sicilia centro-orientale, settori interni ed appenninici di Abruzzo e Molise sui settori orientali della Sardegna, con quantitativi cumulati da deboli a puntualmente moderati.
temperature in lieve calo al nord, con valori massimi in pianura ancora elevati su Emilia Romagna, basso Veneto e regioni centro-meridionali, fino a molto elevati sui settori adriatici e ionici.
venti localmente forti occidentali sulla Sardegna settentrionale.
mari: molto mossi il Mar Ligure, il Mar di Sardegna ed i bacini prospicienti le Bocche di Bonifacio.


Il quadro meteorologico e delle criticità previste sull'Italia è aggiornato quotidianamente in base alle nuove previsioni e all'evolversi dei fenomeni, ed è disponibile sul sito del Dipartimento della Protezione Civile (www.protezionecivile.gov.it), insieme alle norme generali di comportamento da tenere in caso di maltempo. Le informazioni sui livelli di allerta regionali  sono invece gestite dalle strutture territoriali di protezione civile.

red/pc
(fonte: DPC)