(Fonte foto: profilo Twitter @emergenzavvf)

Maltempo in tutta Italia, danni e vittime

Il maltempo ha colpito tutta la Penisola, causando danni ovunque

Il maltempo continua a sferzare l'Italia. A flagellare la Penisola è una perturbazione di origine atlantica, che ha raggiunto prima le Regioni settentrionalie poi il resto del Paese 

Si iniziano a registrare le vittime. In Friuli Venezia Giulia un uomo è morto quando la sua auto è stata travolta dalla corrente del fiume Meduna, in provincia di Pordenone. In Toscana un uomo è morto quando è finito con una moto nel fiume Santerno vicino al ponte di Cornacchiaia nel comune di Firenzuola in provincia di Firenze. Il corpo del 60enne, residente a Monghidoro nel bolognese, è stato recuperato dal nucleo sommozzatori dei vigili del fuoco di Firenze sotto un cavalcavia della linea ferroviaria a circa 8 km da dove era caduto con la moto. Un uomo di 62 anni è morto a Napoli, schiacciato da un albero di grosse dimensioni. È accaduto intorno alle 7 vicino all'ippodromo di Agnano. La bufera di vento che ha colpito la Campania ha provocato la caduta di alberi e cartelloni pubblicitari.

Un bambino di sette anni è ricoverato in prognosi riservata all'ospedale pediatrico Meyer di Firenze dopo essere caduto nel fiume Pescia a Ponte Buggianese (Pistoia). Il piccolo, intorno alle 12 di ieri, era in bicicletta con i genitori e, secondo una prima ricostruzione dei fatti, avrebbe perso l'equilibrio finendo nel fiume, che era in piena a causa delle piogge della scorsa notte. Il bambino sarebbe stato trascinato dalla corrente. Secondo quanto si apprende, il bimbo sarebbe stato tratto in salvo dal padre, tuffatosi subito dopo la caduta del figlio. Sul posto sono intervenuti l'automedica, i sanitari del 118 e l'elisoccorso Pegaso che ha trasportato il piccolo nel nosocomio pediatrico. 

Trecento persone che abitano nel centro storico di S. Martino Valle Caudina, in Irpinia, sono state evacuate dopo che il torrente Caudino, in parte tombato, ha sollevato la piazza e con il suo carico di acqua, fango e detriti ha messo a rischio l'incolumità dei residenti. A provocare l' "esplosione" del torrente è stata una frana sul monte Mafariello, in località Vallicelle, stessa zona interessata dall'alluvione che venti anni fa interessò la Valle Caudina, insieme a Sarno e Quindici. Tronchi, fango e detriti portati a valle dalla frana hanno intasato il torrente che attraversa sotterraneamente il centro storico e la piena ha sfondato il manto stradale. Decine di auto sono state travolte da acqua e fango

A causa delle cattive condizioni meteo una nave mercantile, battente bandiera italiana, si è incagliata a Sant'Antioco, nella Sardegna sud occidentale. L'imbarcazione, partita da Cagliari, dove aveva sbarcato un carico di caffè, era ripartita alla volta della Spagna. Il mare grosso e il forte vento hanno fatto propendere per un rientro in porto, ma il cargo ha urtato gli scogli rimanendo bloccato. La Capitaneria di Porto e la Protezione Civile hanno messo in salvo i 12 membri di equipaggio. Per il trasbordo sono stati messi a disposizione due mezzi navali della guardia costiera e un elicottero. Secondo le prime notizie nessuno è rimasto ferito. A Sant'Antioco sono intervenuti anche i sommozzatori e un equipaggio dei vigili del fuoco di Cagliari e un'ambulanza del 118, inviata in via precauzionale. 

A Pizzo Calabro (VV) una violenta mareggiata ha colpito stamani la costa tirrenica, causando il cedimento della parte finale dell'antico e caratteristico Molo dalla Marina di Pizzo. La mareggiata dei giorni scorsi aveva fortemente lesionato il tratto conclusivo del pontile, facendo sorgere numerose crepe nel cemento, ma il violento moto ondoso di questa notte ha inferto il colpo di grazia: una vasta porzione del Molo ha ceduto di schianto. 

Cinque isole delle Eolie (Stromboli, Ginostra, Panarea, Alicudi e Filicudi) sono senza collegamenti da una settimana a causa delle pessime condizioni del mare, mentre sono in arrivo nuove mareggiate con onde alte anche sei metri. Attualmente soffia un forte vento da ovest-sud-ovest che blocca nei porti aliscafi e traghetti. Anche domani e la vigilia di Natale i collegamenti sono a rischio. Anche in Campania sono fermi i collegamenti con le isole. A Capri le biglietterie degli aliscafi sono state scoperchiate a causa del forte vento. 

Un automobilista è stato tratto in salvo dai Vigili del Fuoco a San Miniato (Pisa) perché era rimasto intrappolato su un ponticello in località Serra in seguito allo straripamento di un corso d'acqua per le intense piogge delle scorse ore. Il tratto stradale è stato chiuso al traffico. Una donna è rimasta lievemente ferita in un incidente stradale causato da una frana sulla statale Aurelia nei pressi di Chiavari.

red/gp

(Fonte: ANSA, AdnKronos)