(Fonte: Vigili del Fuoco)

Maltempo in Veneto, danni per 1 miliardo e 769 milioni

La ricognizione effettuata dalla Regione è stata inviata a Protezione Civile, ministeri e UE - cui sarà richiesta l'attivazione del Fondo per le emergenze comunitarie.

Secondo la ricognizione effettuata in Veneto dalla Regione e inviata a Protezione Civile, UE e ministeri, ammonterebbero a 1 miliardo e 769 milioni i fondi necessari per riparare i danni del recente maltempo.

Il Commissario Delegato di Protezione Civile, Luca Zaia, ha inviato nei giorni scorsi alla Comunità Europea, al Direttore del Dipartimento di Protezione Civile, Angelo Borrelli, e a vari Ministeri, in primis il Dicastero delle Politiche Agricole e Forestali, la ricognizione dei danni causati dagli eventi meteorologici di ottobre e novembre nel territorio del Veneto e, in particolare, nel Bellunese. Alla Comunità Europea sarà richiesta, dal Dipartimento della Protezione Civile Nazionale, l’attivazione del Fondo per le emergenze comunitarie.

In particolare, i capitoli di spesa riguardano:
•    Accantonamenti vari: Costi esercito, costo pubblica sicurezza, volontari, personale ai comuni ecc: € 1.302.250,00.
•    Interventi tipo A: organizzazione degli interventi di soccorso e assistenza alla popolazione interessata. Esempio gruppi elettrogeni, idrovore, potabilizzatori, sacchi, transenne, allestimento strutture temporanee, assistenza popolazione costretta ad abbandonare l'abitazione: € 1.279.750,00.
•    Interventi tipo B: Attività per il temporaneo ripristino della funzionalità dei servizi pubblici, infrastrutture di rete strategiche come Enel e strade, gestione rifiuti, macerie, materiale vegetale, misure volte a garantire la continuità amministrativa nei comuni e territori: € 105.106.465,00.
•    Interventi tipo D di riduzione rischio residuo: Rifacimento ponti, rifacimento strade comunali regionali e statali, opere idrogeologiche come briglie e ripristino idraulico dei fiumi, ripristino versanti franosi, allontanamento alberi caduti, rifacimento acquedotti, impianti illuminazione pubbliche, piste ciclabili, parchi comunali, strade pedonali ecc: € 838.753.712,00 .
•    Interventi tipo D: ripristino sicurezza valanghiva. Vanno sistemati tutti i versanti a protezione degli abitati e delle strade in cui le piante sono schiantate: € 154.000.000,00.
•    Interventi tipo D: danni ai privati non agricoli, tipo impianti idroelettrici, tetti , allagamenti: € 160.000.000,00.
•    Interventi tipo D: Agricoli perdita valore legname schiantato: € 141.831.000,00.
•    Interventi tipo D: Agricoli perdita redditi provenienti dai boschi per 10 anni: € 51.310.000,00.
•    Interventi tipo D: Agricoli ripristino soprassuolo boscato. Piantumazione dei boschi possibili: € 185.606.000,00.
•    Interventi tipo D: Agricoli viabilità silvo - pastorale (780 km): € 130.000.000,00.
•    Totale: € 1.769.189.177,00.

red/gp

(Fonte: Regione Veneto)